La riscoperta del fattorino per il food delivery (gourmet)

La riscoperta del fattorino per il food delivery (gourmet)

Un mestiere antico e caduto in disuso ora è molto richiesto. A Milano e in altre città le aziende gourmet e ristoranti si organizzano per consegnare a domicilio le loro specialità

Pinterest
stampa
fattorino-zaini
Sale&Pepe

In un tempo molto lontano nel food (ma non solo) il fattorino era una figura fondamentale. Si pensi al latte: non c'era il frigorifero e l'omino garantiva che per l'ora della colazione le famiglie avessero il latte fresco in tavola.

Poi sono cambiate le abitudini e nel 2014 una classifica di CareerCast.com lo dava per uno dei 200 lavori in via di estinzione. Allora non si poteva sapere del prossimo boom del food delivery, dal quale è emersa la nuova figura del rider, un'evoluzione 2.0 del fattorino, che ci somiglia. Ma non è la stessa cosa.

Per fattorini qui intendiamo persone che lavorano prevalentemente per un negozio o più negozi, sbrigano faccende e fanno consegne, muovendosi per lo più nello stesso quartiere.
Oggi, complice la situazione straordinaria che stiamo vivendo a caus del Covid, sono cambiate tutte le abitudini (specie quando si parla di fare la spesa), e anche il factotum vecchio stile è tornato in auge. E da mestiere in via di estinzione, si è trasformato in una delle professioni più richieste dell'ultimo mese.

Nell'arco di poche settimane, infatti, fruttivendoli, latterie, piccoli negozi di alimentari e panettieri si sono organizzati per consegnare a domicilio, rifornendo le famiglie della loro zona di alimenti freschi, anche tutti i giorni.

E poi ci sono gli alimenti coccola, quelli che mancano di più. Chi se ne occupa? Molte persone si sono organizzate a casa per sfornare per tutta la famiglia brioches, focacce, pasticcini... eppure ci sono alcuni sapori strettamente connessi a piacevoli abitudini e momenti di relax, che sono praticamente insostituibili.

Nelle grandi città alcuni brand storici si sono organizzati per non far mancare proprio quella coccola, sfoggiando soluzioni domestiche e squisitamente old style.

La fabbrica del cioccolato

Zaini, centenaria boutique-chocolat di Milano, è andata a rispolverare l'intuizione della nonna Olga, che durante la Seconda Guerra Mondiale salvò il lavoro di tutti.

182483Così, con la riapertura dei due negozi, il 4 maggio, oltre che per il take away, Zaini si è organizzata per il delivery di praline e cioccolatini, ma anche di torte al cioccolato, frutta fresca intinta nel cioccolato, tartellette di frutta e cioccolato, mini muffin, cannoncini, cestini assortiti e persino bevande calde o fredde.

182484Anche questo si chiama delivery, ma ricorda in tutto e per tutto lo stile dei negozi Zaini, fatto di mobili d’epoca, lampadari sontuosi e alto bancone per gustare le piccole delizie del locale servite su porcellane e in bicchieri di cristallo.

La consegna infatti è compito del fattorino dell'azienda o meglio, se ne occupano direttamente le persone che normalmente si trovavano proprio dietro all'alto bancone. I dipendenti, infatti, collaborano tutti conservando così il posto di lavoro, in attesa che sia ripristinata l'apertura in sicurezza. Il servizio è riservato alle aree vicine al negozio. Per tutti gli altri è naturalmente possibile usufruire del take away.

Cosa fanno i ristoranti a Milano

Chi ha voglia di mondeghili e baccalà mantecato si può rivolgere a Røst.

182486Il ristorante di Porta Venezia rustico-innovativo consegna piatti pronti, vini, prodotti di gastronomia e box di ingredienti per realizzare anche le ricette del ristorante a casa propria. I ragazzi del ristorante inforcano il loro motorino elettrico e consegnao il cibo in un sacchetto sigillato.

182485Per piatti chic che evocano atmosfere lontane ci sono Mu Dimsum, Cittamani e Spica.

Hanno elaborato appositi menu destinati all'asporto e anche in questi tre casi a occuparsi della consegna è direttamente lo staff dei tre ristoranti. I piatti, assicurano, sono curati con l'amore e la cura di sempre.

In altre città

A Torino al servizio colazione nel centro città ci pensa caffè Vergano.

182487“Sappiamo che la colazione o il caffè al bar è un rito per molti italiani e crediamo sia una delle abitudini che più mancano in questo momento di quarantena” racconta Carolina Vergnano. “Per questo, nel rispetto delle norme di sicurezza previste dalla legge, abbiamo pensato di attivare questo servizio a domicilio che potesse, anche se in piccolo, dare un segnale di conforto e di normalità”. Ad assicurarlo è un'apecar, un vero e proprio Coffee Shop su tre ruote è pronta per consegnare espressi, cappuccini, bicerin e brioche. E per chi ha finito le scorte, è possibile acquistare anche il caffè macinato 100% arabica in lattina!
Anche in questo caso a occuparsi del servizio sono i baristi di Caffè Vergano.

182488A Coriano, sulla riviera romagnola, c'è un'altra attività interessante. È quella di Sp.accio il ristorante pizzeria di alto livello nato a San Patrigano. Loro sono pionieri nella panificazione con lievito madre e adesso sono tornati a impastare, infornare per fare arrivare pizze, hamburger, panini sfiziosi, vini e birre artigianali a casa, grazie al servizio delivery (è possibile anche il take away) curato, in conformità con la normativa vigente, in tutti i passaggi dai ragazzi che lavorano nel locale.

Barbara Roncarolo
maggio 2020

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it