Cibus: Parma da mangiare

Cibus: Parma da mangiare

A Parma dal 3 all’8 maggio Cibusland, il fuori salone del gusto organizzato dalle Fiere di Parma in occasione di Cibus, la più importante manifestazione internazionale sull’alimentazione

Pinterest
stampa
Cibusland a Parma
Sale&Pepe

Parte il 5 maggio a Parma la 17esima edizione di Cibus, la più importante fiera del settore alimentare italiana per addetti ai lavori con un pubblico di 60mila visitatori, che si stima in forte aumento quest’anno. Presenterà 500 nuovi prodotti e 500 tra le 2500 aziende che parteciperanno a Expo Food, tanto che alcuni hanno definito Cibus “la prova generale dell’Expo”.  Il taglio del nastro è previsto per lunedì, ma già da sabato 3 (e fino all’8 quando chiude anche la fiera) la città si animerà di eventi, degustazioni e spettacoli all’insegna del buon cibo e della convivialità.

52434Si chiama Cibusland, infatti, il fuori salone del gusto pensato per offrire a un pubblico più vasto un assaggio di quello che vedranno in fiera (situata appena fuori città)  buyer, cuochi e giornalisti del settore (e che noi vi mostreremo via via con i report dei nostri inviati speciali) e per celebrare la capitale della Food Valley con allestimenti evocativi e angoli gourmand. “Un’esperienza che riempirà gli occhi e le pance” – ha dichiarato l’ad di Fiere di Parma Antonio Celle presentando la manifestazione, che si snoderà attravreso la città in 16 location: dalla Stazione ferroviaria (appena restaurata e base di partenza per raggiungere la fiera con l’apposito shuttle di collegamento la fiera ) ai Portic del Grano.

Tra gli appuntamenti in cartellone l’esposizioneLe carte in tavola presso l’Archivio di Stato, che documenta le origini e l’evoluzione delle tradizioni culinarie locali. A Palazzo del Governatore lezioni di food photography a cura di noti foodblogger accanto alla mostra Il cibo immaginario.
Ancora icone del buon cibo con l’esposizione di instagramers, all’ingresso della stazione e Festival del prosciutto di Parma, produzione in diretta di pane e focacce a cura del Gruppo panificatori artigiani di Parma in piazza Garibaldi e le coreografiche Sinfonia di sapori e Taste Sinfony, brunch e aperitivi d’autore a cura della Federazione italiana Professional Personal Chef, alla Casa della Musica.

Tutto per la regia di Cibus che con questa extension in città vuole sottolineare la vera mission della fiera per quest’anno: rilanciare il mercato interno, dopo il boom di esportazioni del made in Italy per la buona tavola (mercato italiano - 2,1%, export ancora in crescita con il +7,1%), avvicinando curiosi e golosi alla sinestesia del cibo buono, sano e pieno di storie. Non a caso tra le sezioni speciali di Cibus 2014 c’è quella dedicata agli alimenti biologici e taylor made per chi deve rispettare diete gluten free, quella sui cibi degli altri (non solo esotici ma anche kosher e Halal) e quella sui nuovi prodotti smart pensati per chi, sull’onda del fenomeno MasterChef, vuole mettersi ai fornelli e necessita anche di ingredienti facili da usare. Dai nuovi packaging ai prelavorati di qualità passando per i prodotti artigianali di supernicchia a Cibus c’è tutto quanto fa spettacolo: a tavola come sullo scaffale. www.cibuslandparma.it e www.cibus.it

Silvia Bombelli 

30 aprile 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it