Cibo: la mappa di chi spende di più nel mondo

Cibo: la mappa di chi spende di più nel mondo

Nei paesi più ricchi in percentuale si spende meno per acquistare cibo. Uno studio statistico mostra Paese per Paese quanto le famiglie destinano all’alimentazione

Pinterest
stampa
China inflation hits four-month high in May
Sale&Pepe

Americani, europei e giapponesi si accorgono a malapena quando i prezzi degli alimenti si alzano a causa di cattive condizioni atmosferiche, come siccità o alluvioni, e i raccolti vanno a male.
Ben diverso invece per chi sta in Pakistan, Cameroon, Egitto e Nigeria.

È la conseguenza di un calcolo piuttosto semplice, perché nei Paesi a più alto reddito, in proporzione, si spende meno per il cibo. Secondo i dati ufficiali del Dipartimento americano delle politiche agricole, l’americano medio utilizza solo il 6,6 per cento del proprio budget famigliare per acquistare generi alimentari da consumare in casa (in Italia la media è del 14,2 per cento), mentre in Pakistan, all'ultimo posto, la percentuale è del 47,7 per cento.

59826In percentuale dunque i Paesi ricchi spendono meno in cibo. La spiegazione è diretta: c’è un limite fisico, infatti, al consumo di alimenti. Soddisfatto il fabbisogno di base, non si può andare oltre una certa quantità e si passa al consumo di altri beni.

Nel corso degli anni in alcuni paesi le percentuali si sono modificate con l'aumentare del benessere: per esempio se nel 1975 in Corea del Sud circa 1/3 del reddito andava in cibo, oggi la cifra è scesa al 12%.

Per dare anche altri numeri: dopo gli Usa, al primo posto con il 6,6%, ci sono Regno Unito con il 9,1%, Canada (9,6%), Germania (10,9%), Corea del Sud (12,2%), Francia (13,2%), Giappone (13,8%) e poi è la vosta dell'Italia con una spesa media pari dal 14,2%. Nelle ultime posizioni oltre al Pakistan, fanalinio di coda con il 47,7%, figurano Egitto 45,9%, Cameroon 42,7% e Nigeria 39,5%, appena preceduti dall’Ukraina 37%.

Mettendo a confronto i carrelli della spesa nei vari Paesi del mondo emergono altre correlazioni: chi "spende meno" spreca di più, mentre laddove il reddito viene destinato in gran parte all'alimentazione, la malnutrizione è più diffusa.

Barbara Roncarolo
8 luglio 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it