Come cucinare a vapore

vapore
Sale&Pepe

La cottura a vapore permette di preservare le caratteristiche organolettiche e nutritive degli alimenti. Di origine orientale, è una tecnica di cucina in cui si evita il contatto diretto tra l'acqua e il cibo da cuocere, utilizzando appositi recipienti. Così facendo si elude l'impiego di olio o di altre sostanze grasse.

Gli "attrezzi" per cuocere al vapore sono molti. Tra i più antichi ci sono i cestelli di bambù, usati da sempre nella cucina cinese: in questo caso si versa sul fondo poca acqua e vi si posano dentro i cestelli di bambù. Sono pratici perché si possono usare anche per servire in tavola e sono perfetti per cuocere più cibi in un'unica volta perché si possono impilare. È molto pratico, anche se più adatto per cuocere piccole quantità, pure il cestino di metallo pieghevole ("a margherita" con petali richiudibili), da sistemare dentro la pentola (anche in quella a pressione). Va bene perfino uno scolapasta di acciaio inossidabile. La vaporiera elettrica, lo strumento più moderno, è perfetta per chi non ha problemi di spazio.

Sono innumerevoli le ricette a vapore che è possibile preparare: antipasti, pesce, verdure e persino dolci. Scorri la pagina e scopri le ricette!

Ricette con verdure cotte a vapore

Ricette sfiziose con verdure cotte a vapore

Antipasto con cottura a vapore

Ricetta orientale con cottura a vapore

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it