La caprese sa ancora sorprendere

A cura di

La caprese sa ancora sorprendere

Pinterest
stampa
FOTO-PER-SP
Sale&Pepe

L’INEDITA VERSIONE CON STRACCHINO LO CONFERMA: L’ABBINAMENTO CON GLI ORTAGGI HA ANCORA MOLTO DA DIRE AL PALATO

Quest’estate si cambia

Quante volte una caprese ha risolto il pranzo o la cena nella bella stagione! La forza della tradizione è proprio nella possibilità di rivisitarla con una versione ancora più fresca che ha già molto successo. Per realizzarla, l’ingrediente principe è lo Stracchino Nonno Nanni, cremoso e delicato per esaltare i sapori delle verdure e delle erbe mediterranee. La sua consistenza morbida e cremosa e il suo colore bianco latte si prestano ad impiattamenti davvero scenografici.

Tre segreti della caprese di stracchino

1) Il gusto. La freschezza dello stracchino si sposa perfettamente con le zucchine novelle e il basilico. 
2) La consistenza. La pasta fillo, delicatamente croccante, è il letto ideale per la morbidezza dello stracchino.
3) L’accento originale. Le cipolle caramellate conferiscono una nota agrodolce e sfiziosa

Stracchino Nonno Nanni: una bontà fatta di latte 100% italiano e ricca di fermenti lattici vivi

Lo Stracchino Nonno Nanni è fatto solo con ingredienti naturali e senza conservanti. Naturalmente ricco in Calcio, Fosforo e fonte di Vitamina A e B12, è realizzato con latte 100% italiano e contiene oltre 2 miliardi di fermenti lattici vivi per grammo, che conferiscono un sapore ricco con una consistenza morbida e cremosa. È una vera ricetta di famiglia, tramandata dal nonno Giovanni (Nanni) ai figli e ai nipoti che ancora oggi lavorano in azienda, giunta alla terza generazione. Lo trovi nel banco gastronomia e nel banco frigo dei supermercati, anche nelle versioni con fermento dello yogurt e con fermento Probiotico.

CAPRESE DI STRACCHINO IN SFOGLIA CROCCANTE CON ZUCCHINE E CIPOLLE CARAMELLATE

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE:
200 g di Stracchino Nonno Nanni, 60 g di pasta fillo, 150 g di zucchine novelle, 150 g di cipolle rosse di Tropea, 30 g di zucchero di
canna, un cucchiaio di aceto balsamico, 30 g di burro, un mazzetto di basilico, sale
PREPARAZIONE:
1. Sciogliete il burro su fiamma bassissima e lasciatelo intiepidire. Stendete un foglio di pasta fillo, ricavate 4 rettangoli di 12 per 8 cm con una rotella dentellata e spennellateli al centro con pochissimo burro. Ripetete il passaggio fino ad avere 12 rettangoli.

2. Sovrapponete 3 rettangoli e trasferite la pasta in 4 stampini rettangolari di 10 per 6 cm e cuocete le basi nella parte bassa del forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti fino a quando la pasta è dorata e croccante. Lasciate raffreddare e sformate.

3. Tagliate le cipolle sbucciate ad anelli sottili e cuocetele con il burro rimasto, 2 cucchiai di acqua e una presa di sale, su fiamma bassissima per 10 minuti, mescolando spesso. Unite lo zucchero di canna e l’aceto balsamico e proseguite la cottura per altri 10 minuti con la padella parzialmente coperta.

4. Tagliate le zucchine a nastro nel senso della lunghezza con un pelapatate e scottatele per 5 secondi in acqua salata in ebollizione. Scolatele e conditele con 2 cucchiai di olio, una presa di sale e una dozzina di foglioline di basilico spezzettate. Disponete le tartellette al centro dei piatti, riempitele con le zucchine, lo Stracchino Nonno Nanni tagliato a dadi e le cipolle caramellate intiepidite e decorate a piacere con foglioline di basilico.

15 minuti + i tempi di riposo - Cottura 30 minuti

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it