Tutti pazzi per le fragole: il super frutto che mantiene giovani

Tutti pazzi per le fragole: il super frutto che mantiene giovani

Con solo 30 calorie per etto le fragole sono una miniera di benessere. Perfette per chi è a dieta, per combattere le rughe, abbassare il colesterolo cattivo e mantenere la mente lucida

Pinterest
stampa
Fragole e benessere
Sale&Pepe

Aprile e maggio sono i mesi migliori per fare scorpacciata di fragole. Dalla Campania risalendo l'Italia fino in Veneto, è in questi due mesi che si tocca il picco della produzione, che poi prosegue in estate con le fragole di montagna del Trentino e del Piemonte. Succose e dolci sono l’ingrediente colorato di tanti dessert della bella stagione, l’importante è sceglierle ben rosse e conservarle in frigorifero solo per qualche giorno. Amate da grandi e piccini, le fragole sono tutt’altro che un peccato di gola, che ci si può concedere senza sensi di colpa. Non solo: alleate di bellezza perfette per prepararsi all’estate, le fragole combattono la ritenzione idrica e migliorano l’aspetto delle pelli secche.

158585Tanta acqua per la pelle. 
Non ci sono dubbi sulle capacità idratanti delle fragole, considerato che sono composte dal 90 per cento proprio da acqua. Mai più senza, quindi, se si vuole contrastare la disidratazione della stagione calda, dissetare il corpo e anche la pelle. Di gran lunga più salutari di qualsiasi altra bevanda, soprattutto quelle gassate e dolcificate, sono uno spuntino fresco, leggero e salutista a basso contenuto calorico. A fronte di sole 30 calorie ogni 100 grammi, le fragole ripuliscono l’organismo dalle tossine e aiutano a contrastare la ritenzione idrica, a tutto vantaggio della lotta alla pelle a buccia d’arancia. Una bella notizia per chi vuole seguire un programma detossinante e snellente in vista dell’appuntamento con il bikini. 

Meglio di una crema antirughe 
Golose e dissetanti, le fragole con la loro acqua ipocalorica regalano all’organismo un’inaspettata quantità di vitamine e minerali preziosi, a cominciare dalla vitamina C. Sembra incredibile eppure basta mangiare 5 fragole per assicurarsi lo stesso contenuto di vitamina C fornito da un’arancia. Cento grammi di fragole apportano infatti 54 mg di questa vitamina, amica soprattutto delle donne perché aiuta l’assorbimento del ferro, indispensabile per la formazione dei globuli rossi, e stimola la produzione di collagene, ovvero la proteina che contrasta la formazione delle rughe e rinforza le pareti dei capillari migliorando l’ossigenazione dei tessuti. Se si pensa che l’apporto quotidiano di vitamina C raccomandato è di 70-90 mg, con 6 o 7 fragole a colazione si è a posto per tutta la giornata.

158583Il rosso che mantiene giovani 
Più sono rosse e mature e più sono buone per il corpo e il benessere. Dietro a quel colore rosso intenso si nasconde una grande quantità di antociani, sostanze che contribuiscono a utilizzare le scorte di grassi stoccati nel nostro organismo per produrre energia. Quindi sono una vera manna dal cielo quando si tratta di dare un aiutino a un programma dimagrante. Ma non solo: questi pigmenti sono importanti antiossidanti che combattono i radicali liberi e rallentano i meccanismi di invecchiamento delle cellule. 

Giù il colesterolo cattivo
Le fragole sono ricche di fibre preziose per regolarizzare l’intestino, ridurre l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Ma soprattutto, studi condotti in collaborazione tra equipe scientifiche e italiane suggeriscono che il consumo di fragole aiuti ad abbassare il livello nel sangue di trigliceridi e di LDL, ovvero il colesterolo cattivo. E il merito va tutto all’acido ellagico, che poi è lo stesso che si trova anche nelle decantate bacche di Goji. Sembra poi che le fragole da agricoltura biologica abbiano maggiore potere antiossidante, maggiore contenuto in polifenoli totali e in acido ellagico rispetto a quelle provenienti da coltura integrata. Un motivo in più per scegliere fragole bio.

158581Memoria di ferro e mente lucida
Tra gli antiossidanti racchiusi nelle fragole, c’è la fisetina che è protagonista di numerose ricerche scientifiche. Presente in quantità inferiore anche nel mango, nelle mele, nell’uva e nei cachi, questo potente antiossidante flavonoideo è una benzina super per il cervello: ha la capacità di proteggere i neuroni dagli stress ossidativi, aumenta i livelli di serotonina – ovvero quella sostanza che migliora l'umore e l'energia mentale - e stimola altri neurotrasmettitori che rendono il nostro pensiero smart, migliorando anche la memoria a lungo termine. E come spiega la dottoressa Pamela Maher, autore di importanti studi condotti sulla fisetina al Salk Institute for Biological Studies, uno dei più prestigiosi istituti di ricerca scientifica in campo biomedico nel mondo: "In base ai risultati ottenuti fino ad oggi, riteniamo che la fisetina possa essere preziosa per prevenire molte malattie neurodegenerative associate all'età, come l'Alzheimer. Ma servono ulteriori studi rigorosi".

Giovanni Siani
aprile 2018

SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

Condividi

tag: fragole
  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it