Seguici su Facebook Seguici su Instagram
RicettePane, Pizze e derivatiPizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

BioIntegraleLightSenza GlutineSenza LattosioSenza UovaVeganoVegetariano

Voglia di pizza? Provate questa pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe, una ricetta tradizionale della cucina campana gustosa e da far assaggiare ai vostri ospiti.

Condividi

La pizza fritta
Simile agli amati panzerotti e gnocco fritto, la pizza fritta è un piatto tipico della cucina partenopea. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando sugo e ingredienti per preparare la pizza Margherita rotonda scarseggiavano e i forni a legna erano spenti o erano stati distrutti, in città si friggevano gli impasti della pizza che così si gonfiavano e saziavano di più. Ed ecco che così nacque uno degli alimenti più amati di sempre. 

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Con 250 ml d'acqua, sale, lievito e farina preparate l'impasto base e fatelo lievitare. Pulite la scarola, lessatela in acqua salata poi saltatela in padella con un filo di olio d'oliva e l'aglio sbucciato. Aggiungete i pinoli, l'uvetta, i capperi e le olive e cuocete lentamente in modo da asciugare l'umidità in eccesso. Fate raffreddare.

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Tagliate la provola a bastoncini (in questo modo potrà "filare" durante la cottura delle pizze).

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Riprendete l'impasto lievitato, formate 4 panetti di circa 150 g l'uno e stendete ciascuno con la tecnica napoletana: premete con i polpastrelli per formare un disco poi fatelo ruotare aiutandovi con entrambe le mani. Fate attenzione che la pasta risulti perfettamente uniforme e non più sottile al centro, altrimenti rischia di bucarsi quando viene immersa nell'olio.

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Farcite metà del disco con la scarola, aggiungete la provola e le alici spezzate in quattro parti. Completate con il pecorino a piacere.

Pizza fritta con scarola, provola, olive di Gaeta e acciughe

Richiudete il disco di pasta a mezzaluna, facendo attenzione a unire bene le parti di giuntura con il dorso delle mani, per evitare che la farcitura fuoriesca durante la cottura. Preparate allo stesso modo altre 3 pizze fino a esaurire tutti gli ingredienti.

Riscaldate abbondante olio di girasole in una padella dai bordi alti fino a una temperatura di 185°. Sollevate una pizza dalle due estremità con entrambe le mani, immergetela nell'olio bollente e friggetela fino a che sarà gonfia e dorata. Proseguite allo stesso modo con le pizze rimanenti. Scolatele con un mestolo forato, fatele asciugare su carta assorbente e servitele subito ben calde.

Abbina il tuo piatto a

Ricette

Pizza in pala con con patate al rosmarino e lardo

1) Fate la biga: impastate a mano gli ingredienti per pochi minuti in modo da ottenere un mix grossolano, trasferitelo...

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.