I baci di Perugia

  • 35 minuti PT35M
  • MEDIA
  • kcal 650
  • recensioni
baci-di-perugia
Sale&Pepe

Ecco la ricetta di uno dei simboli di San Valentino, i cioccolatini di Perugia

Ingredienti per 6 persone

CREA LISTA DELLA SPESA

La preparazione dei baci di Perugia

Realizzare la ricetta dei baci di Perugia è piuttosto semplice: questo delizioso cioccolatino, diventato negli anni il simbolo della città, è in infatti fatto di gianduia, granella di nocciola e cioccolato fondente.

1) Prendi una pentolina e mettici la panna e il gianduia fatto a pezzi, poi sistema dentro un’altra casseruola con dell'acqua, in modo che la cottura sia a bagnomaria. Mescola fino ad ottenere un composto omogeneo. Una volta pronta, aggiungi la granella di nocciole quindi amalgama bene tutti gli ingredienti.

2) Trasferisci il composto in una tasca da pasticcere senza bocchetta aiutandoti con un cucchiaio, quindi forma su di una placca foderata con carta da forno tante piccole palline di forma simile tra loro.

3) Mettile a raffreddare in frigorifero poi sistema su ognuna di esse una nocciola.

La decorazione dei baci di Perugia

1) Sciogli a bagnomaria in una piccola casseruola del cioccolato fondente e immergi i baci solidificati uno alla volta, coprendo completamente il cioccolatino.

2) Lasciali asciugare su di un foglio di carta da forno e gusta i baci di Perugia quando sono perfettamente solidi. Se lo preferisci puoi avvolgerli con della carta stagnola e conservarli per alcuni giorni.

3) Una piccola curiosità: il bacio all’inizio si chiamava cazzotto, per la forma che ricorda una mano chiusa con le nocche in fuori, ma si pensò che il nome avesse poco fascino, così fu trasformato nel famosissimo bacio che conosciamo anche oggi.

Condividi la ricetta



Abbina il tuo piatto a



  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it