Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Home News e Eventi Ristorante con l’orto: sulla tavola i prodotti a km 0

Ristorante con l'orto: sulla tavola i prodotti a km 0

In un’ottica sempre più sostenibile, ecco gli chef che hanno scelto di coltivare l’orto vicino ai loro ristoranti, per eliminare sprechi e scegliere esclusivamente materie prime freschissime e di stagione

Pinterest
stampa
Romantik Hotel Villa Margherita - Orto (5)
Sale&Pepe

In un'ottica sempre più green sono tanti gli chef che negli ultimi anni hanno scelto di coltivare un orto per poter garantire alla loro cucina e ai loro piatti sempre più materie prime freschissime e di stagione. Sulle tavole delle nostre case dei ristoranti prodotti a km 0, sostenibili che regalano ai piatti un sapore diverso e molto più genuino. 

Dalla terra alla tavola, ecco i ristoranti 

Questi orti, poi, sorgono proprio vicino ai ristoranti. Il cosidetto "orto della porta accanto", che diventa la nuova frontiera della gastronomia. La filosofia di questi chef consiste proprio nel voler trasmettere ai propri clienti, attraverso i piatti, la sensazione di passeggiare nell'orto, riconoscendo sapori, odori ma anche colori. 

Un grande esempio, da tre stelle Michelin, arriva direttamente dai prodotti serviti nei raffinati piazzi del "Piazza Duomo". Direttamente dall'orto coltivato personalmente dallo chef Enrico Crippa, tanti sono i gusti e i profumi che regala. Dalle piante alle erbe esotiche da qui nasce l'insalata 21,31,41,51, un'insalata magica la cui composizione cambia ogni giorno a seconda di quello che lo chef ha raccolto. 

Spostandoci al Sud ad Orsara di Puglia (Fo), ritroviamo la filosofia del km 0 di Peppe Zullo, lo chef rinomato per aver creato il suo ristorante proprio nei 15mila metri quadrati di terreno, circondato da verdure e legumi. "Nuova sala Paradiso" è un vero spettacolo immerso nel verde, con cucina e tavoli al centro dei terreni. 

Costiera Amalfitana, si respira aria marina, calda e avvolgente. Si sorseggia un calice di buon vino e si degustano piatti locali e a km 0. Come nell'azienda Biologica Le Peracciole, a San Pietro di Positano a due passi dal ristorante dalle due stelle Michelin "Don Alfonso 1890". " "Per noi la grande cucina si fa nel campo, come i grandi vini in vigna": parola della famiglia Iaccarino. 

Sulla Riviera del Brenta, famosa nel mondo per le splendide ville palladiane, il ristorante Margherita del Romantik Hotel Villa Margherita di Mira (VE), offre un viaggio gastronomico nella ricca tradizione della cucina veneta, nel rispetto delle ricette originali ma con un tocco di innovazione e soprattutto attingendo dall'orto coltivato nel grande parco della villa del 1600.

Un nuova moda, sostenibile, che fa tendenza. Genuina e musa ispiratrice. Ciò che nasce dalla terra, infatti, si trasforma in primi, secondi, contorni, dal gusto sorprendente anche quando lo stesso cibo è semplice e conosciuto. 
I menù di questi ritoranti, infatti si basano sempre di più sulle materie prime che nascono nella regione, e in certi casi sull’area ancor più ristretta del territorio. Il chilometro zero garantisce la freschezza e il ricambio veloce delle materie prime, la genuinità delle preparazioni, la pienezza dei sapori. Insieme alla possibilità di riproporre piatti dimenticati, altrimenti irrealizzabili. Di certo questa è la strada giusta verso il successo, per un mangiar buono e sano. Parola di clienti. 

Pubblicato il 05/05/2021

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it