Acque aromatizzate, sorsi di benessere

Acque aromatizzate, sorsi di benessere

Frutta, spezie, erbe e verdure, per condire l’acqua e renderla una bevanda detox che stimola l’organismo e aiuta a mantenere una splendida forma estiva.

Pinterest
stampa
acqua detox
Sale&Pepe

Acqua condita, di gusto e di benessere. Frutti, erbe, verdure, nutrienti, sapori e colori che riempiono il bicchiere e l’organismo di principi salutari e depuranti. Non la diremo, la solita cosa sul bere acqua…anche perché, alla fine, il “quanto” non è forse uguale per tutti. Qua ci occupiamo del “come”.

Abbiamo visto il detox d'autunno, le ricette di drink depuranti del pre-primavera, adesso continuiamo con qualche suggestione estiva di acqua aromatizzata che lava via le tossine in eccesso nel nostro organismo e ci aiutano a mantenerci in forma. L'acqua aromatizzata è talmente popolare che con la bella stagione vendono le bustine per prepararla al supermercato: non fatevi tentare, è facilissima da preparare in casa e con gli ingredienti freschi è salutare davvero.

161937Si tratta sostanzialmente d’infusi, preparati però normalmente a partire dall'acqua fredda e da consumare poi con comodo a temperatura ambiente. Gli ingredienti vanno lasciati nella caraffa d'acqua almeno 4 o 5 ore, fino a 24: l’ideale è prepararle la sera prima, lasciarle a riposo tutta la notte e poi berle a varie riprese durante la giornata. Frutta, verdure ed erbe aromatiche avranno così tutto il tempo necessario a rilasciare e  infondere nell'acqua tutti i preziosi nutrienti idrosolubili, come sali minerali, vitamine, antiossidanti.

Iniziamo da un’acqua monoingrediente: acqua d’alloro. Innanzitutto ci vuole l’alloro secco, non quello fresco. Basta far bollire tre o quattro fogli per un litro d’acqua, e poi lasciarlo a riposo. È una pianta dalle varie e solide proprietà medicina: qui ci interessa il suo aiuto all’’intestino e la sua azione anti-gonfiore. Non ultimo: ha un gusto sorprendentemente gradevole! E tra le altre piante aromatiche, da usare da sola o in compagnia, per la depurazione non va assolutamente dimenticata la menta.

161941Passiamo alla frutta. Arance&mele formano un ottimo duo, ma non di stagione. Meglio rivolgersi all’anguria – amica dei reni  - da abbinare magari proprio alla suddetta menta. Oppure passare a pesche e kiwi. Anche i frutti di bosco come more e lamponi sono ingredienti efficacissimi per condire la nostra acqua. Da provare in tandem con l'ananas e, come erbe fresche, la salvia.

Passando alle verdure, prioritari i famosissimi cetrioli – che stanno bene insaporiti a loro volta con lo zenzero. Il compagno per eccellenza dello zenzero è il limone. I tre ingredienti insieme sono perfetti. Il limone già da solo con l’acqua (in questo caso più calda, magari) è un grandioso attivatore del metabolismo.  Lo zenzero – ed eventualmente la menta, e poi ancora il cetriolo – ne potenziano gli effetti, aiutando davvero l’organismo a depurarsi e a perdere peso.

Già, perché le acque detox alla fine aiutano proprio in quello: smaltire i chili di troppo. Infatti queste bevande hanno buon sapore ma poche calorie, contengono nutrienti essenziali per regolare le varie funzioni del corpo, stimolano l’organismo ma allo stesso tempo aiutano a controllare la fame.

Ecco alcune combinazioni extra tra gli ingredienti citati, e qualcun altro ancora: lamponi&limone (bellissima a vedersi, e pancia piatta da gustarsi!) – melograno, fragole&menta – limone, lime, pompelmo e cetriolo (dimagrante!) – mango&zenzero (per stimolare il metabolismo) – fragole, menta&limone – mirtillo&lavada (un blu-viola che consola!) – lime&aloe – pesca&menta…e si potrebbe andare avanti e avanti, ma adesso è l’ora di sorseggiare!

Carola Traverso Saibante
marzo 2017
aggiornato a giugno 2018

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it