Come cucinare i pomodori ripieni

pomodori ripieni
Sale&Pepe

pomodori sono i vegetali più consumati in Italia. Aiutano a depurare l'organismo: buccia e semi, infatti, favoriscono lo svuotamento dell'intestino. Se farciti costituiscono un ghiotto piatto facile da realizzare e fresco, molto estivo, valido anche come antipasto ad effetto o come secondo completo. I pomodori ripieni possono avere un cuore di riso, tonno, uova sode, formaggio... come la creatività e il gusto negli abbinamenti suggeriscono.

Per svuotare i pomodori senza rovinarli, puoi utilizzare un coltellino con la punta ricurva o un cucchiaino, prelevando la polpa interna, stando bene attenta a non bucarli. Lascia circa 1/2 cm di polpa intorno alla buccia. Affinché i pomodori non perdano acqua durante la cottura, rovinando il ripieno, è indispensabile lasciarli sulla gratella, capovolti, per 1 ora.

Prima di riempirli, i pomodori crudi vanno ben asciugati anche all'interno. Non farlo con la carta da cucina, perché potrebbero rimanerne dei pezzetti, ma con la mollica di pane fresco.

SCOPRI LE MIGLIORI RICETTE PER CUCINARE I POMODORI RIPIENI

Step by Step

Ricette di secondi con pomodori ripieni

Ricetta sfiziosa con pomodori ripieni

Come fare perché i pomodori ripieni non rilascino acqua in cottura

Quando si cucinano i pomodori ripieni può capitare che sul fondo della teglia si formi spesso dell'acqua. Così restano molto umidi e troppo molli. Per evitare ciò innanzitutto bisogna comprare dei pomodori maturi ma sodi. Poi, dopo averli tagliati e svuotati, vanno lasciati per qualche minuto capovolti a spurgare. Infine, vanno messi nel forno ben caldo, finché la pelle inizia a spaccarsi: significa che sono ben cotti e che sono pronti per essere sfornati.

Condividi


Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it