Seguici su Facebook Seguici su Instagram
RicetteSecondiLe harcha

Le harcha

BioIntegraleLightSenza GlutineSenza LattosioSenza UovaVeganoVegetariano

Dolce e un po’ esotica, ecco la ricetta delle harcha, le frittelle di semola tipiche della cucina marocchina.

Condividi

Preparazione delle harcha

Se a colazione o a merenda vuoi assaggiare qualcosa di diverso dal classico pane tostato e dalle comuni fette biscottate, la ricetta delle harcha è quel che fa per te: ti sveliamo qui come preparare queste soffici frittelle che arrivano dal Marocco.

1) Lascia ammorbidire il burro, taglialo a tocchetti e lavoralo con le mani insieme alla semola, finché otterrai un impasto dalla consistenza sabbiosa. Aggiungi un cucchiaino di sale, lo zucchero, il lievito per dolci e il latte freddo, continuando a impastare. Se il composto è troppo asciutto, aggiungi altri 2 cucchiai di latte. Quando l’impasto risulta morbido ma compatto, dividilo in 6 palline, copri con un canovaccio umido e lascia riposare. Appiattisci poi le palline con le mani, creando dei dischi piuttosto spessi.

2) Cuoci a fiamma bassa le harcha per 12 minuti su una padella antiaderente o su una piastra precedentemente scaldata. Rigira di tanto in tanto le harcha affinché si dorino su entrambi i lati e servi tiepide, accompagnandole con del miele.

Harcha: qualche suggerimento per servirle

Oltre che con il miele, puoi servire le harcha anche con marmellata, di albicocche, di lamponi, o del gusto che preferisci: è l’ideale per accompagnare una tazza di caffè o di tè verde. Se non le consumi al momento, puoi conservare le harcha in una scatola di metallo e consumarle entro 1-2 giorni.

TAG: #facile#sfizioso

Abbina il tuo piatto a

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.