Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Home News e Eventi Piaceri La Crema catalana, una zuccherata tradizione

La Crema catalana, una zuccherata tradizione

Conosciuta anche con il nome di “crema bruciata” o semplicemente “crema” in Catalogna, è un dolce tradizionale che viene portato a tavola il giorno di San Giuseppe. La curiosità sta proprio nelle sue origini.

Pinterest
stampa
AA103698_alta
Sale&Pepe

Leggi anche

Possiamo facilmente dedurlo. Crema catalana, tipico dessert della Catalogna. Un dessert da leccarsi i baffi, sormontato da uno strato croccante di zucchero caramellato, che fa ingrassare solo a pensarlo. Seguendo la tradizione, viene servita il 19 marzo in occasione del giorno di San Giuseppe dalle nonne e dalle zie che vivono ancora in famiglia. Il composto viene distribuito in ciotoline di terracotta, spolverizzato in superficie di zucchero e caramellato con un apposito ferro ardente. 

Si dice appunto sia spagnola, ma anche qui vi è dell'incertezza. Alcuni pensano che sia stata inventatata dagli inglesi nel XVII secolo. Il college di Cambridge serviva questa crema "inglese" stampando sulla superficie lo stemma della scuola con un ferro arroventato. Chiaramente i catalani ne rivendicano l'invenzione. Una leggenda narra che l'invenzione sia stata di alcune monache catalane. Un vescovo che le andò a trovare al convento, per accoglierlo gli prepararonocon tanta dedizione un budino, che purtoppo risultò troppo liquido. Allora per addensarlo aggiunserero dello zucchero carammellato caldo e il vescovo al primo assaggio gridò "CREMA". Che in spagnolo oltre che crema significa "Brucia". Per questo che la crema catalana viene anche chiamata Crema Cremada. Fantastico no?

Nel corso del XX secolo, la crema catalana è stata menzionata nelle opere di Josep Pla e del poeta Miquel Martí i Pol. A causa degli strumenti e degli ingredienti che sono necessari per preparare questo dolce (fiamma per bruciare lo zucchero sulla crema, tuorli d’uovo, farina di mais, ecc), è stato per molto tempo servito soprattutto nei ristoranti. Ora, con lo sviluppo degli accessori nelle cucine casalinghe e l’inserimento di alcuni ingredienti nella vendita al dettaglio, questo piatto può essere preparato tranquillamente a casa.

LA RICETTA 

INGREDIENTI: 5 dl di latte - 3 tuorli - 150 g di zucchero - una stecca di cannella - un limone

Portate a ebollizione il latte con la stecca di cannella e la scorza di mezzo limone, lasciate raffreddare e filtrate. Montate i tuorli con 120 g di zucchero, poi incorporate il latte e cuocete a fuoco basso, sempre mescolando, fino a ottenere una crema densa. Versatela in piccole terrine e lasciatela raffreddare, poi passatela in frigo per almeno 30 minuti. Poco prima di servire, distribuite sulla superficie il resto dello zucchero e fatelo caramellare sotto il grill del forno caldo. Se avete  l'apposito ferro per caramellare lo zucchero, fatelo scaldare per qualche minuto sulla fiamma fino a renderlo incandescente e appoggiatelo per qualche istante sullo zucchero, creando una decorazione. Servite subito.

Pubblicato il 26/02/2021

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it