Lite tra Usa e Germania a colpi di McChicken

Lite tra Usa e Germania a colpi di McChicken

Il colosso americano dei fast food ha comunicato agli ecologisti tedeschi che d’ora in avanti userà pollo transgenico anche nei suoi ristoranti europei

Pinterest
stampa
Pollo transgenico
Sale&Pepe

 

Sfilano vestiti da polli davanti ai ristoranti McDonald's della Germania. Sono i sostenitori di Greenpeace che protestano contro la decisione del colosso americano di usare pollo transgenico per i suoi hamburger.

L'informazione è stata comunicata in una lettera inviata dalla McDonald's alla sezione tedesca di Greenpeace dove si dice chiaro e tondo che i polli destinati ai consumatori del loro Paese saranno allevati con cibo transgenico, cosa normale negli Stati Uniti, ma ritenuta rischiosa e tossica dalla maggioranza degli europei.

Non sappiamo se sia stata proprio Greenpeace, la più nota organizzazione ecologista, a chiedere rassicurazioni in merito o se la lettera sia partita per iniziativa della multinazionale americana, fatto sta che il contenuto è molto esplicito: d'ora in avanti McDonald's si ritira dall'impegno che aveva preso nel 2001 di rinunciare a vendere prodotti transgenici in Europa e dichiara che sia gli hamburger sia le polpettine impanate (conosciute come McNuggets) utilizzeranno questo tipo di carni.

“È una questione di contenimento dei costi", specifica la lettera: il mangime naturale non potrebbe garantire la produzione di pollo a costi sufficientemente bassi per il consumatore. "Ma ciò non influirà sulla qualità", rassicura subito dopo Mc Donald's nell'evidente speranza di non perdere nemmeno uno dei suoi affezionati clienti (2,8 milioni al giorno in 1500 ristoranti sparsi in tutta la Germania) che fanno del Paese teutonico uno dei migliori mercati extra Stati Uniti.

Ma quei manifestanti travestiti da polli sanno farsi bene i conti e la replica della loro rappresentante Stephanie Toewe-Rimkeit arriva precisa: "Con il mangime non transgenico, il prezzo finale del singolo McChicken aumenterebbe di un solo cent!". Ne vale la pena per servire agli europei un cibo che li riempie di preoccupazioni e sollevare un vespaio tra Nuovo e Vecchio Continente? (fonte: La Repubblica)

Daniela Falsitta,
29 aprile 2014

 

 


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it