Chi resiste alle tentazioni sarà vincente

Chi resiste alle tentazioni sarà vincente

A partire dal test dei marshmallows uno psicologo spiega che chiunque può imparare le strategie di autocontrollo, a partire dal cibo, e farle diventare parte attiva nelle proprie scelte, umane e professionali

Pinterest
stampa
Six chocolate-covered marshmallows
Sale&Pepe

I bambini che resistono alle tentazioni saranno adulti vincenti. Chiunque può imparare le strategie di autocontrollo, a partire dal cibo, e farle diventare parte attiva nelle proprie scelte, umane e professionali. I bambini che resistono alle tentazioni saranno adulti vincenti. Nel suo studio lo psicologo austriaco Walter Mischel dimostra che imparare fin da piccoli a resistere alle tentazioni, con la garanzia di ricevere una ricompensa maggiore in seguito, ha conseguenze positive sulle scelte future, umane e professionali.

È possibile dunque imparare l’autocontrollo ed educare la nostra mente a controllare gli impulsi e le tentazioni, anche di gola? Certo che si, ed è un’arte che si impara fin dalla prima infanzia. A spiegarlo è lo psicologo Walter Mischel, che per quasi 50 anni ha osservato il comportamento di un campione di individui sottoponendoli all’età di 3-4 anni al “test marshmallow”: si è presentato con un vassoio colmo di dolcetti, dicendo loro “Ognuno di voi potrà avere un marshmallow ora. Ma devo assentarmi un attimo, e se aspetterete che torni allora vi darò due marshmallow”.

Circa 1/3 degli oltre 600 bambini che hanno partecipato all’esperimento riuscì a rimandare la gratificazione abbastanza a lungo per ottenere il secondo marshmallow. Dallo studio è emerso anche che i bambini che hanno saputo aspettare per poi ricevere una doppia ricompensa, hanno avuto risultati migliori negli studi, nella carriera e nella vita privata.

Nel suo libro “The Test Marshmallow”, lo psicologo sottolinea come chiunque possa educare il proprio cervello a gestire gli impulsi, anche quelli più ancestrali come la tentazione per il cibo, sviluppando una serie di abilità cognitive e di trucchi che si possono imparare.

Vediamo come:

Distrarsi
Una delle strategie da adottare di fronte a una tentazione è cercare di distrarsi, proprio come fanno i bambini, che ingannano l’attesa cantando canzoni o inventandosi nuovi giochi.

Niente stress
Lo stress e la stanchezza sono nemici dell’autocontrollo, quindi è bene tenerli sempre a bada. Un sonno regolare e una sana attività sportiva possono aiutare.

Fare community
Rendere partecipi gli altri riguardo alle proprie scelte: si si vuole smettere di fumare, per esempio, promettere pubblicamente di non chiedere mai più una sigaretta può essere un valido deterrente.

Pensare al futuro
Cambiare il punto di vista rispetto a un desiderio immediato, proiettandosi sulle conseguenze negative che avrà in futuro: rinunciare a ordinare la torta al cioccolato al ristorante, concentrandosi sul momento in cui ci peseremo sulla bilancia.

E se per un certo periodo della propria vita si è persa la capacità di autocontrollo? Lo psicologo rassicura: niente paura, non è mai tardi per cominciare.

Silvia Tatozzi
6 novembre 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it