8 cibi no e 8 sì per lo spuntino notturno

8 cibi no e 8 sì per lo spuntino notturno

Ti capita di aprire il frigorifero a tarda ora? Eppure lo sai che il cibo che mangi prima di andare a letto si trasforma più facilmente in grasso. Per ogni tua voglia da tenere a freno (o rimandare a domani), ti suggeriamo l’alternativa ideale

Pinterest
stampa
mangiare-di-notte
Sale&Pepe

Mi sono sempre domandata come facciano nei film a mangiarsi un paio di chili di gelato direttamente dalla vaschetta subito prima di coricarsi o addirittura stando già a letto.

Bridget Jones e compagne pare lo trovino un metodo tra i più efficaci per consolarsi da una delusione d'amore, ma non voglio pensare a come si sveglino il mattino dopo, sempre che la notte sia andata completamente liscia.

In realtà, come l'esperienza ci insegna, mangiare prima del riposo non agevola affatto la digestione.

Eppure, specie , uno spuntino prima della nanna vorremmo proprio concedercelo.

Che fare allora se magari veniamo colti dalla fame dopo una noiosa serata davanti alla tv? La risposta è semplice: bisogna scegliere il cibo giusto!

Secondo il Wall Street Journal le scelte impulsive fatte davanti a un frigo aperto sono sempre sbagliate, ma l'alternativa sana esiste.

Ad offrirla un'intervista del Corriere a Sara Farnetti, specialista in medicina interna e nutrizione. Vediamo allora di stilare un vademecum preciso per gli affamati della notte, sostituendo a ogni scelta sbagliata, quella ideale.

1-

NO Creme dolci e gelato: l'ingestione di una forte dose di zucchero dà luogo a un picco di glicemia che disturba il sonno, inoltre il potere calorico dei dolci non ha il tempo di trasformarsi in energia ma solo in grasso.

Al contrario la dolcezza di un avocado non viene solo per nuocere. Ricco di minerali con potere calmante come il magnesio e il potassio, questo frutto ci aiuta a prendere sonno.

2-

NO Alcol: anche se vi fa sentire un po' intontiti, una bevuta prima del sonno disidrata e peggiora la qualità del riposo.

Se l'orologio segna le ore piccole, lasciate da parte il cocktail e mangiucchiate solo le olive nella ciotolina: calmano la fame e donano un senso di relax.

3-

NO Patatine: una tira l'altra e tutte insieme non fanno che peggiorare la linea e affaticare la digestione.

La frutta secca si può spiluccare allo stesso modo, ma poiché contiene minerali sedativi e triptofano (aminoacido rilassante) ci accompagna verso il sonno.

4-

NO Carne rossa: la sua digestione particolarmente lunga e impegnativa rischia di impedirci di dormire.

Tra le proteine, la scelta ideale è un uovo alla coque perché si digerisce in 40 minuti appena.

5-

NO Pane: sembra innocuo, in realtà ci fa fare il pieno di carboidrati che, a tarda ora, si accumulano nell'organismo. Se poi si tratta addirittura di pizza o pastasciutta c'è pure l'aggravante che la salsa di pomodoro aggiunge acidità.

Una buona alternativa per chi ha davvero fame, è una piccola porzione di pane o pasta integrali unita a mezzo avocado: questo genere di menu infatti tiene a bada l'insulina evitando nuovi attacchi di fame e, al tempo stesso, agevola il sonno.

6-

NO Cioccolato: ricco di caffeina, ha gli stessi effetti controproducenti di un buon caffè.

Se volete farvi una coccola serale pensate invece a una tisana di erbe sedative come timo, basilico, salvia e prezzemolo, oppure a un cucchiaio di pesto con cui condire una patata lessa.

7-

NO Sedano: convinti che sia la scelta giusta? Purtroppo non lo è affatto, perché il potere diuretico di questo vegetale vi farebbe svegliare per andare in bagno.

Se avete voglia di qualcosa di verde, meglio un piattino di valeriana o misticanza con semi di sesamo o girasole. L'insalata a foglia piccola rilassa i muscoli, mentre i semi inducono il sonno (grazie al triptofano).


8-

NO Tanta frutta: fa bene, ma senza esagerare. Altrimenti appesantisce la digestione, oltre a creare gas all’interno dell’intestino.

Limitatevi a una mela o una pera, che tengono a bada gli attacchi di fame notturni senza innestare un lungo processo digestivo.

E adesso, buon riposo a tutti!


Daniela Falsitta,
14 aprile 2016

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it