Bomboloni

  • 60 minuti PT60M
  • -/5

Ingredienti per 6 persone

CREA LISTA DELLA SPESA

Come preparare i bomboloni toscani

1) Lava e spazzola le patate sotto il getto di acqua fredda per eliminare bene i residui terrosi; lessale con la buccia in acqua non salata, scolale e lasciale intiepidire. Sbucciale e passale nello schiacciapatate quando sono ancora calde; raccogli la purea di patate in una ciotola capiente e lasciala raffreddare bene. Sciogli il burro in un pentolino a bagnomaria e mettilo da parte. Sbriciola il lievito di birra fresco in un bicchiere e scioglilo in 100 ml di acqua tiepida. 


2) Pesa circa 400 gr circa di purea di patate, e aggiungi la scorza grattugiata del limone non trattato. Unisci 100 gr di zucchero (80 gr di zucchero, se le patate sono dolci) e l’uovo e mescola per amalgamare gli ingredienti. Regola di sale, e aggiungi tanta farina setacciata quanto basa per ottenere un composto modellabile e non appiccicoso (400-450 gr circa di farina). Fai un piccolo incavo e versa al centro il lievito di birra sciolto. Mescola gli ingredienti prima con un cucchiaio di legno, poi aggiungi il burro fuso intiepidito; lavora l’impasto con le mani quanto basta, per ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso. Forma una palla con l’impasto e coprila con un foglio di pellicola per alimenti; lasciala lievitare per circa 2 ore, in forno spento con la luce accesa.

3) Terminata la prima lievitazione, il composto risulterà un po’ appiccicoso; quindi prima di versarlo sulla spianatoia, spolverizza con abbondante farina. Appiattisci l'impasto prima con le mani, poi passa sopra il mattarello fino a ridurlo 1-1,5 cm di spessore. Con un tagliapasta di 10 cm ritaglia dei dischi e con un tagliapasta di 5 cm fai un foro al centro di ognuno. Spolverizza le ciambelle ottenute con la farina e coprile con un panno pulito; lasciale lievitare ancora per 1 ora e mezza.

4) Friggi le ciambelle poche alla volta, a fuoco lento, in abbondante olio di arachidi caldo, a circa 170°, facendo molta attenzione a maneggiarli, perché la seconda lievitazione li ha resi morbidissimi; fai attenzione alla temperatura dell’olio, non deve essere troppo caldo, altrimenti i bomboloni si colorano subito restando crudi all’interno. Scolali con un mestolo forato quando hanno assunto una colorazione dorata; appoggiali su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Completa i bomboloni toscani cospargendoli di zucchero semolato e offrili ai tuoi ospiti tiepidi o freddi.


Condividi la ricetta



Abbina il tuo piatto a


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it