Fuori Expo: l’alta cucina dell’Amazzonia è servita

Fuori Expo: l'alta cucina dell'Amazzonia è servita

E dopo quella dell’Amazzonia sarà la volta delle altre culture gastronomiche che fanno grande la cucina del Perú. Finalmente arrivano in Italia, protagoniste dei menu “a 4 mani” proposto al Daniel di Milano

Pinterest
stampa
cheviche di branzino e pomodoro
Sale&Pepe

Una cucina varia quanto le etnie che convivono in Perú: le tribù dell'Amazzonia stanziate nelle foreste del nord, le comunità nere discendenti dagli schiavi, gli asiatici giunti in secoli di migrazioni, le popolazioni andine, i discendenti dei conquistadores europei....

Ciascuna di loro ha creato una cultura gastronomica che oggi fa della cucina peruviana contemporanea la più complessa e premiata del Sud America.

L'ultimo riconoscimento, arrivato pochi giorni or sono, è stato l'inserimento di ben 3 locali peruviani tra i 50 Best Restaurants del mondo.

Ma da tempo questa eccellenza è ben nota in tutto il continente americano, dove per il weekend si vola a Lima anche solo per godersi una cena di classe nei ristoranti della città.

Finalmente i sapori peruviani sono approdati in Italia.

L'occasione si chiama Perú feeds your soul, un programma voluto dal Ministero per il commercio estero e il turismo peruviano che ha già preso il via a Milano e proseguirà per tutta l'estate.

Ne fanno parte una molteplicità di eventi: wine-tour organizzati nei locali della zona di Brera, street food alla Darsena, un festival di cucina vegetariana alla Cascina Cuccagna e una mostra allestita nel nuovo Museo delle culture.

Ma al centro di tutto c'è un calendario di cene di alta cucina ospitate al ristorante Daniel di Milano (via Castelfidardo 7), nate dall'incontro tra lo chef Daniel Canzian e i protagonisti della scena peruviana.

100641Fino al 22 giugno, il menu è frutto del "dialogo" con Pedro Miguel Schiaffino, il più grande interprete della cucina amazzonica peruviana.

I tratti della sua gastronomia si potranno assaporare in queste sei portate elaborate dallo chef peruviano insieme a Daniel Canzian:

CEVICHE DI BRANZINO E POMODORI, pesce crudo battuto a carpaccio con una variazione di pomodori e leche de tigre;

CAUSA DI PAPA AMARILLA CON BRODO DI AJI AFFUMICATO, crema di patata gialla che nacque come ricompensa ai combattenti nella guerra contro il Cile (da cui il nome "causa": per la causa), accompagnata da brodo di aji amarillo affumicato;

100645RISOTTO EXPONENZIALE colorato con paprika affumicata (di cui il Perú è tra i maggiori produttori), curry e tè nero a simboleggiare l'abbraccio dell'Italia alle altre culture;

CONCOLON DI RISO NEVADO AI FRUTTI DI MARE, una sorta di riso al salto ma molto piu sottile e rosolato solamente da un lato fatto con un riso speciale molto scarico di amido, frutti di mare, infusione di zenzero e coriandolo fresco;

GALLETTO ALLE ARACHIDI, PEPERONI E PORRI FONDENTI ispirato alla salsa peruviana Ocopa e ad altre preparazioni a base di arachidi caratteristiche del Perú;

MERENGON AI FRUTTI AMAZZONICI, dolce che si avvicina alla meringa ma con l’aggiunta di frutti come la cirimoia, la granadilla, la lucuma, il pepino melon e le cialde di cioccolato aromatizzato con huacatai.


Oltre a raccontarci una parte importante della cultura peruviana, l'evento infatti è anche un viaggio tra i meravigliosi ortaggi e frutti peruviani:

100599l'aji amarillo, aromatico ma non piccante, il dolcissimo lucuma, un superfood dalla polpa arancione sempre più spesso utilizzato per il gelato o il pacay, straordinario e gigantesco baccello che all'interno pare zucchero filato.

Dopo le serate dedicate alla zona amazzonica, gli appuntamenti proseguono con altri menu e altri interpreti:

Diego Oka (23 giugno - 2 luglio), la cui cucina si distingue per l'influenza giapponese; Virgilio Martinez (3 - 15 luglio), 4° classificato tra i 50 Best Restaurants del mondo; Mitsuharu Tsumura (16 - 27 luglio); Monica Huerta (28 luglio - 5 agosto) ed Hector Solis (6 agosto - 3 settembre), giovanissimo poeta della cucina del Perú settentrionale.

Ogni menu è proposto al prezzo fisso di 80 euro, vini inclusi. Per prenotare: tel. 02 63793837; www.ristorantedanielmilano.com

Daniela Falsitta,
15 giugno 2015

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it