Pesca nettarina o pesca noce Sale&PepeLa pesca è un frutto del Prunus persica (pesco), albero di origine cinese. Fu scoperto in Persia nel IV secolo a.C. da Alessandro Magno e da qui introdotto in Occidente.

È un frutto ricco di vitamine e sali minerali e povero di calorie, in quanto contiene l’85% di acqua. Le varietà coltivate nel nostro Paese maturano dalla fine di maggio a ottobre e se ne possono individuare tre grandi gruppi: la «pesca comune», cui appartengono frutti a pasta gialla e a pasta bianca;la «pesca noce » o «nettarina» e la «percocca ».

La buccia della pesca comune, che sfuma dal giallo o dal bianco al rosso, è liscia, vellutata, coperta da una finissima lanugine; mentre la pesca noce ha buccia liscia e lucente; le percocche, infine,hanno buccia che va dal verde al giallo e sono prevalentemente usate dall’industria per la conservazione.

Ampiamente sfruttata come frutto fresco, la pesca si presta a essere trasformata in confettura e utilizzata in pasticceria per la preparazione di torte, charlotte, dolci al cucchiaio, bavaresi, budini, gelati, sorbetti.