Vota

melagraneLa melagrana è un frutto di forma tondeggiante con buccia giallo-rossastra: internamente è diviso in settori che contengono dei semi biancastri, e duri all’interno, ricoperti da una polpa gelatinosa, rossa, succosa, profumata e acidula.

Tipicamente natalizia, la melagrana è originaria dell’India ed è diffusa nell’area mediterranea fin dall’antichità. Le varietà che si trovano in Italia (Dente di Cavallo, Neirana, Profeta Partanna, Selinunte, Ragana e Racalmuto) maturano in autunno e sono adatte ad essere consumate fresche. I chicchi rossi e succosi, di sapore agrodolce, arricchiscono le preparazioni più diverse, dai primi alle insalate. Il succo, che insaporisce arrosti e dolci, viene usato nell’industria per produrre succhi, marmellate e sciroppi, in particolare, la “granatina”, la cui ricetta tradizionale prevede la bollitura con miele e zucchero.

Raramente consumata come frutto, la melagrana è, invece, più sfruttata in pasticceria per la preparazione di succhi, sciroppi, sorbetti e gelatine. Viene usata anche come guarnizione per insalate miste e per piatti salati.