confetturaLa confettura è un prodotto ottenuto dalla cottura di frutti, interi o tagliati a pezzi, con zucchero,fino a raggiungere una certa consistenza. Per la preparazione della confettura si possono usare quasi tutti i frutti, in particolare quelli ricchi di pectina, sostanza che agevola l’addensamento del composto. Quando vengono utilizzati frutti poveri di pectina (come i frutti rossi), è consigliabile aggiungerne almeno uno che ne sia ricco (per esempio la mela). Per preparare la confettura basta seguire alcune regole. La frutta deve essere sana e matura al punto giusto; va lavata, snocciolata (non necessariamente sbucciata) e tagliata a pezzi, prima della cottura. La quantità di zucchero varia a seconda che si tratti di frutta molto o poco zuccherina (la dose indicativa è di 750 g di zucchero per ogni chilo di frutta).

La cottura va fatta inizialmente a fuoco vivo, per consentire una rapida evaporazione dell’acqua contenuta nella frutta,poi a calore più attenuato e mescolando senza interruzione. Il tempo di cottura varia: per verificare se la confettura è pronta se ne fa cadere una goccia su un piattino inclinato: se scorre molto lentamente,vuol dire che la cottura è ultimata. Si trasferisce quindi la confettura in vasi a chiusura ermetica sterilizzati e conservata per almeno un mese prima di consumarla.