Seguici su Facebook Seguici su Instagram
IngredientiOlioOlio extravergine d'oliva di Sardegna Dop

Olio extravergine d'oliva di Sardegna Dop

Condividi
Zona di produzione Numerosissimi i comuni ammessi dal disciplinare, disseminati nelle province diCagliari, Nuoro, Oristano e Sassari.Lavorazione Per la preparazione dell¿olio extravergine d¿oliva Sardegna, il disciplinare di produzione consente di utilizzare le seguenti varietà di olive: Bosana, Tonda di Cagliari, Nera(Tonda) di Villacidro, Semidana per una percentuale pari all¿80%, mentre il restante 20% viene realizzato con varietà minori presenti sul territorio. Le olive vengono brucate a mano o raccolte meccanicamente e molite (macinate) entro un massimo di 48 ore, ad una temperatura che non può superare i 30 °C. La durata massima della gramolazione (battitura) è di 75 minuti.Caratteristiche organolettiche Colore: con diverse sfumature dal giallo al verde. Odore: fortemente fruttato.Sapore: con una punta di amaro e di piccante.Conservazione In vetro scuro, al riparo da fonti di luce e calore, fino ad un massimo di un anno e mezzo.Degustazione L'olio Sardegna Dop merita di essere assaporato a crudo, per condire insalate e verdure. Su pesce e carne grigliati può, da solo, offrire ai palati in grado di coglierlo unnetto rimando alla macchia locale.

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.