Seguici su Facebook Seguici su Instagram
IngredientiCarniMagatello

Magatello

Condividi
In Lombardia è conosciuto come magatello, ma in altre regioni lo stesso taglio si chiama girello, tondino, tondello, lacerto, fesa francese, spinello. È ottenuto dal quarto posteriore del bovino: più precisamente si tratta della sezione superiore della coscia.È facilmente riconoscibile per la sua forma allungata, regolare e cilindrica, caratteristica che consente di avere fettine tutte uguali. Di solito il magatello è avvolto da una pellicina di colore chiaro che va eliminata prima della cottura con uno scortichino (potete chiedere al macellaio di farlo per voi). Privo di nervi, tenero e molto magro, non va sottoposto a una cottura eccessiva perché la carne potrebbe risultare stopposa.

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.