Come fare i canederli

Ricetta gnocchi di pane Sale&Pepe
Sale&Pepe

canederli, detti anche gnocchi di pane o knödel, sono una ricetta antichissima di derivazione contadina, tipica della cucina tedesca, ma anche una specialità della gastronomia del Trentino-Alto Adige. Si tratta di deliziose palline realizzate con un impasto dal gusto delicato fatto di pane, uova, farina, latte, spezie e aromi ma, si possono preparare in tanti modi diversi, aggiungendo al composto di base, tanti altri ingredienti come formaggi, carne, salumi o verdure, rendendo i tuoi canederli di pane ricchi di sapore e sempre diversi e gustosi. 

I canederli classici tirolesi sono realizzati aggiungendo alla ricetta base lo speck e il formaggio, capisaldi della gastronomia trentina ma se ti piace provare gusti e abbinamenti sempre diversi puoi provarli con spinaci ed erbette, con la rapa rossa, con il fegato, con la pancetta, con  grano saraceno, con la ricotta e con tanti altri semplici ingredienti che uniti tra loro creano dei canederli strepitosi! 

La ricetta tradizionale dei canederli è perfetta per “svuotare la credenza” dal pane avanzato, quello raffermo e non più adatto per essere consumato come companatico

I canederli sono una pietanza nutriente e completa, perfetta per tutta la famiglia, anche per i piccoli di casa; sono un alternativa alla pasta fatta in casa della domenica o agli gnocchi di patate, ideali anche per una cena conviviale con i tuoi amici in una fredda serata di autunno o d’inverno.

Puoi scegliere di servire i canederli in diversi modi: in brodo di carne o di verdure, bolliti in acqua salata per mangiarli asciutti, conditi con burro e salvia oppure con un gustoso sughetto, o tagliarli a fette per usarli come ingrediente di una ricca insalata o anche al forno. Sono anche perfetti come accompagnamento al gulasch, a spezzatini o ad altri piatti in umido.

Preparare a casa i canederli, è facile! Quello che è difficile, invece, è cuocerli al punto giusto. Le polpette di pane raffermo cuocendole troppo, o troppo poco, potrebbero rimanere troppo dure, oppure sfaldarsi, trasformando il tuo pranzo o la tua cena in un vero disastro! Ma, se continui a leggere qui di seguito e segui attentamente i passaggi descritti in questa ricetta di Sale&Pepe, ti sarà tutto più semplice!

Come preparare i canederli

Per preparare la ricetta classica dei canederli ti serviranno pochi ingredienti, qui di seguito elencati ma, per la perfetta riuscita dei canederli è molto importante la scelta del pane che deve essere bianco, a mollica compatta, secco di qualche giorno e tagliato con il coltello seghettato a quadratini piccolissimi (1 cm x 1 cm)

Se ti piace, potrai arricchire la ricetta aggiungendo gli ingredienti che preferisci: formaggio, speck, verdure o carne, e perpreparare moltissime varianti deliziose!

L’impasto dei canederli dovrà essere sempre abbastanza poroso, quindi è importante che non sia né troppo asciutto né, al contrario, troppo morbido. Se la tua preparazione ti dovesse risultare troppo morbida, puoi unire al composto del pangrattato in modo che diventi più corposo ma non aggiungere altra farina perché lo indurirebbe moltissimo, compromettendo definitivamente il risultato finale del tuo piatto, anche nel gusto.


Ingredienti per Per 4 persone persone

CREA LISTA DELLA SPESA

Step by Step

    • 1 Ricetta gnocchi di pane Sale&Pepe
    • 1) In una ciotola, sminuzza non troppo finemente la mollica di pane bianco raffermo. In un’altra terrina metti il burro morbido a pezzetti e lavoralo con un cucchiaio di legno per renderlo un po’ cremoso. Uniscilo quindi alla mollica di pane, e aggiungi anche il latte, le uova e la farina setacciata. Dopo aver aggiunto ciascun ingrediente mescola accuratamente con un cucchiaio di legno affinché il pane assorba bene tutto il condimento.

    • 2 Ricetta gnocchi di pane Sale&Pepe
    • 2) Trita una manciata di prezzemolo e uniscilo al composto, insieme con una buona presa di sale e a una grattata di noce moscata. Con le mani bagnate, mescola tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Lascia riposare l'impasto per 30 minuti circa.

      Nel frattempo mettete sul fuoco, in una pentola, abbondante acqua oppure del brodo (con cui poi servirete i canederli) e portate il liquido a ebollizione. 

      Se, però, preferite avere un brodo più limpido, potete far cuocere i canederli in brodo di dado e servirli poi con dell’altro brodo, di carne o vegetale (se volete un piatto tutto di magro).


    • 3 Ricetta gnocchi di pane Sale&Pepe
    • 3) Per essere certi che la consistenza dell’impasto sia quella giusta e che il canederlo non si sfaldi durante la cottura, forma un canederlo e cuocilo nell' acqua bollente o nel brodo per 15 minuti prima di confezionare gli altri: se ti sembra troppo morbido aggiungi un po’ di pangrattato; se troppo compatto aggiungi un po' di latte.

      4) Dopo aver verificato la consistenza, preleva con un cucchiaio delle quantità di composto con cui si possano formare delle pallottole di almeno 5-6 cm di diametro. Bagnati i palmi delle mani con dell' acqua fredda in modo che l'impasto risulti più maneggevole e non ti rimanga attaccato. Rigira le polpette bene tra le mani, cercando di dare a tutte lo stesso diametro, una forma rotonda, liscia e senza incrinature. Disponi poi canederli sul piano di lavoro o su un vassoio leggermente infarinato e lasciali riposare circa 15 minuti prima di cuocerli.


    • 4 Ricetta gnocchi di pane Sale&Pepe
    • 4) A questo punto i tuoi canederli sono pronti per essere cotti. Puoi scegliere se cuocerli in acqua salata o nel brodo bollente. 

      I tempi di cottura sono gli stessi sia in brodo, sia in l’acqua. Tuffa i canederli nel brodo o nell' acqua, abbassa la fiamma in modo che le polpette di pane cuociano senza disfarsi; cuoci per 15 minuti, quando cominciano a venire a galla, sono pronti per essere impiattati.

      Per essere sicuro che i tuoi canederli sono cotti al punto giusto, prova a prenderne uno con un mestolo forato: mettilo su un piatto e dividilo a metà, verifica: se dovesse risultare ancora un po’ crudo, prosegui la cottura degli altri per 2 o 3 minuti ancora.

      Oppure, prendi uno stuzzicadenti e prova ad infilzare un canederlo: se la polpetta non fa troppa resistenza, vuol dire che potrai toglierli dal fuoco; se tenderà a sfaldarsi vorrà dire che avrai scotto le polpette, mentre se farà ancora resistenza verso il centro, vorrà dire che dovrai ancora far cucinare le tue polpette per qualche minuto.

      5) Scolali i tuoi canederli con un mestolo forato: sono così pronti per essere serviti o nel brodo versato nelle fondine oppure asciutti e conditi come richiesto dalla tua ricetta.


      AVVIA

ricette con gli gnocchi

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it