Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Home News e Eventi News Baci di dama: ecco come festeggiamo in cucina la giornata mondiale del bacio

Baci di dama: ecco come festeggiamo in cucina la giornata mondiale del bacio

Pinterest
stampa
Baci di dama
Sale&Pepe

I baci sono talmente importanti che vengono celebrati più volte all’anno: in Usa il 22 giugno; in India il 13 febbraio (appena prima di San Valentino) mentre la Gran Bretagna ha istituito la giornata del bacio e ha deciso di celebrarla il 6 luglio.
Ma non dimentichiamoci che anche in cucina i baci sono importanti al punto che hanno dato il nome ad uno dei dolci più famosi d'Italia: I baci di dama! Che hanno anche il vantaggio di essere facili da preparare (ancora più facili da mangiare). Ma quanti tipi ne esistono? Andiamo a scoprirli tutti (e poi a prepararli) dai più classici ai più creativi.

Baci di dama dolci e salati
188261
Classici ma intramontabili. C’è chi dice che la loro forma ricordi quella della bocca di una ragazza intenta a dare un bacio, per l’appunto il prelibato bacio di dama, oppure che siano proprio i due biscotti ad unirsi in un bacio al cioccolato. Per prepararli vi serviranno solamente 200 g di nocciole tostate, 200 g burro, 200 g zucchero, 200 g farina e 150 g cioccolato fondente. Qui trovate la nostra ricetta.
I pasticceri con il tempo hanno realizzato diverse varianti del dolce più romantico che ci sia: con la frolla al cioccolato (chiamati “I baci di Alassio”), con il ripieno al cioccolato bianco, al cocco, senza lattosio e glutine oppure la versione vegana.
Non solo, dei baci di dama spopolano anche le ricette salate! Sono ottimi da servire come antipasto o come aperitivo, facili da realizzare e da farcire con spume al formaggio, mousse di prosciutto, tonno, salmone. Ricordate, la farcitura (per tutte le versioni dei baci di Dama) non deve essere troppo liquida e nemmeno troppo abbondante, rischiereste di farla strabordare! Orrore!

Baci di Alassio
188262Dall’imitazione all’unicità. Nati come versione completamente al cioccolato, i baci di Alassio sono un’interpretazione molto golosa dei baci di Dama classici. Dal sapore più intenso e dall’inconfondibile aroma fondente, anche per i baci di Alassio è possibile dare la propria versione, basta un po’ di fantasia per preparare farciture diverse. Per esempio, avete voglia di tropici? Preparate una farcitura al cocco. Voglia di frutta secca? Ecco: la crema al pistacchio si sposa perfettamente con l’intensità dei due biscotti al cioccolato che la racchiudono.
Qui trovate la nostra versione.

Baci di Perugia
188263I cazzotti. Non siamo volgari! In origine, il nome dei baci di Perugia doveva proprio essere “Cazzotto”, questo perché la sua forma ricordava quella di una mano chiusa in un pugno intenta a dare, per l’appunto, un cazzotto. La storia dietro ai baci di Perugia è davvero molto curiosa e coinvolge la stilista Luisa Spagnoli, che prima di diventare una nota firma del mondo del fashion, nel 1922 stava ideando un modo per abbattere gli sprechi di cioccolato durante la sua lavorazione: si accorge infatti che la granella di nocciole e il cioccolato non utilizzato venivano buttati a fine giornata. Sacrilegio! Così, inventa un cioccolatino proprio a partire dal gianduia e dalla granella, che con il tempo diventerà uno dei cioccolatini più famosi e apprezzati! E brava Luisa! Cliccate qui per prepararli.

Baci di Melzo
188264
Simili ma diversi. È vero, assomigliano molto ai baci di Perugia ma vi assicuriamo che si tratta di un altro tipo di dolce. Provate a tagliarne uno a metà, vi accorgerete della grande quantità di ingredienti che contiene: pan di Spagna bagnato al rum, crema di nocciole con la sua granella, marron glacé sminuzzati (in commercio li trovate anche già sbriciolati) e zucchero a velo, il tutto ricoperto da un fine (ma non troppo) guscio di cioccolato fondente. Che acquolina che mi sta venendo! Non so voi ma io vado subito a prepararli! Cliccate qui per la ricetta completa.

Baci alla panna montata
188265Total white. Una versione che si scioglie in bocca. Sono elegantissimi, molto dolci e, a nostro dire la perfetta conclusione di un pasto. La versione bianca e spumosa dei baci di dama è sicuramente più adatta alle stagioni meno calde, ma perché non concedersi un peccato di gola anche in estate? Basta farcirli al momento con un ciuffo di panna montata e mangiarli in un sol boccone!

Provate anche questa versione, non ve ne pentirete!








luglio 2021
Giulia Ferrari

Pubblicato il 06/07/2021

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it