Avocado, buono e fa bene

Avocado, buono e fa bene

Evviva il Guacamole! L’avocado aiuta il cuore, favorisce l’elasticità della pelle e contrasta l’invecchiamento.

Pinterest
stampa
Avocado slices
Sale&Pepe

L'avocado ha una storia antica che risale ai tempi magici dei Maya e degli Atzechi, che lo chiamavano “il burro dei poveri” per la sua consistenza untuosa; in Europa arrivò già nel Seicento, ma è negli ultimi anni che si è meritato una nuova fama. Complice la diffusione della cucina tex mex (in particolare di quel capolavoro che è la salsa guacamole) e gli studi su questo alimento che ne hanno rivelato incredibili virtù.

1 –Contiene grassi “buoni” della serie Omega 3 e 6, che favoriscono l'abbassamento dei lipidi ematici, con un’ottima azione protettiva su cuore e arterie.

2 - Nonostante l'apporto calorico piuttosto alto (230 calorie per 100 g), è saziante e stimolante; quindi, in dosi contenute, è anche un alleato della dieta.

3 – La vitamina A e la vitamina E, di cui è ricco, ha un potente effetto antiossidante, per questo gli sono riconosciute virtù antitumorali e contro l’invecchiamento. Così contribuisce all’elasticità della pelle.

4 – Ottima fonte di fibre (ben 6,7 g per etto), è un aiuto prezioso contro stipsi e diabete.

5 – Oltre alle vitamine A ed E, l'avocado contiene magnesio e potassio, e vitamine del gruppo B, luteina e zeaxantina, sostanze fondamentali per la salute di occhi e capelli.

6 - L’olio che si spreme dal seme, ottimo come cosmetico e come condimento, ha virtù cicatrizzanti e antiage.

7 - L’avocado è anche superbuono. La sua polpa verde ha un sapore unico, morbido e burroso, e la polpa una consistenza speciale che ricorda piuttosto un formaggio o un pesce.

Segreti tropicali
L’avocado è un frutto importato, che fortunatamente non deve maturre sull’albero, ma solo dopo che è stato raccolto. Acquistatelo con una polpa leggermente dura e lasciarlo ammorbidire a temperatura ambiente, meglio se vicino a una mela, che ne accelera la maturazione. Se lo volete conservare più a lungo, mettetelo in frigorifero; se poi lo terrete qualche secondo tra le mani e la buccia si staccherà da sola. La polpa dell’avocado tende però ad annerire; spruzzatela con succo di limone o di lime.


Livia Fagetti
10 luglio 2015


Frutto dell'altro mondo

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it