Spesa a Expo: un’esperienza da fantascienza

Spesa a Expo: un'esperienza da fantascienza

Pronti a riempire il carrello nel supermercato del futuro? È allestito a Expo. E tra robot, tavoli interattivi, etichette intelligenti e schermi digitali l’effetto “wow” è garantito

Pinterest
stampa
super_expo
Sale&Pepe

Il supermercato del futuro ora è declinato al presente. Lo si può vedere, girare e provare sino al 31 ottobre, quando chiuderà definitivamente la serranda, insieme a Expo 2015, dove è stato allestito all'interno del Future Food District. Un'esperienza davvero unica visto che si tratta del primo negozio di questo tipo uscito dagli "innovation center" delle aziende di progettazione e aperto effettivamente a tutti i consumatori. A realizzarlo è stata Coop Italia che ha concentrato in 2500 mq di superficie ben 1500 prodotti di marca e molte delle tecnologie che (probabilmente) nel 2050 saranno abituali anche nel negozio sotto casa. Oggi, invece, sembrano ancora fantascienza. E l’effetto “wow" è garantito. C'è il robot dotato di braccia, vista e tatto che impacchetta la frutta scelta dal cliente, ci sono 450 display che raccontano tutti i dettagli dei prodotti in vendita (dall'impronta ecologica agli allergeni) e un grande schermo da 120 mq dove vengono proiettati in tempo reale la classifica dei prodotti più gettonati e di quelli più visti e il numero dei visitatori (che viaggiano sui 10mila al giorno). Molte sono anche le innovazioni "invisibili", come i magazzini che riforniscono gli scaffali dal basso, i software avanzati e i sistemi cloud che gestiscono la grande quantità di dati e sistemi di questo negozio.

L'aspetto sorprendente è che queste innovazioni, pur essendo inedite, sono facilmente intuibili e semplicemente fruibili. Basta prendere in mano la confezione di un prodotto per vedere comparire davanti agli occhi, su appositi touch screen inseriti nello scaffale, la sua "carta d'identità" con le indicazioni del produttore, la lavorazione, la storia, le caratteristiche e i valori nutrizionali, l'impatto ambientale. Ossia tutto quello che una normale etichetta non riesce, per ragioni di spazio, a raccontare. E se, oltre al cibo del presente, si è curiosi anche di conoscere quello del futuro, si possono seguire i video che mostrano come mangeremo tra 30 anni

Se le tecnologie sono smart, il colpo d'occhio su questo strano supermercato è disorientante. Niente alti scaffali zeppi di merce né corsie né soffitti bassi e luci calde. I prodotti sono esposti su tavoli orizzontali interattivi - così lo sguardo è libero di vedere l'intero negozio - le pareti sono coperte di scaffali verticali con schermi parlanti e negli angoli ci sono spazi con tecnologie digitali dove singoli produttori possono raccontare chi sono e cosa fanno.

Altra novità: i reparti sono distribuiti su tre livelli diversi. Entrando ci sono l'enoteca e l'area dedicata all'ortofrutta, poi scendendo si passa tra carne e pesce, latte e derivati, cereali, pasta e sughi, caffè e coloniali, per incontrare infine bevande e liquori poco prima delle casse. E in ognuno di queste aree i prodotti seguono un ordine preciso, che parte dalle materie prime (come frutta, grano e latte) per arrivare ai prodotti via via più trasformati ed elaborati. E finire alle casse, con operatori in carne e ossa e possibilità anche di farsi da soli scontrino e pagamento, magari usando il cellulare.

Spaventati da tante novità? No problem. Basta affidarsi all'apposita app realizzata da Coop e Accenture, che permette di costruire un percorso personalizzato nel supermercato del futuro. Definito il proprio profilo in base a gusti e consumi alimentari, una volta entrati nel negozio, ogni volta che si passa vicino a un prodotto adatto ai propri gusti, se ne riceve la segnalazione sullo smartphone. E se, infine, si decide di fare acquisti, non c'è neppure bisogno di preoccuparsi per il trasporto, perché si può farseli comodamente spedire a casa, ovunque si viva nel mondo.

Manuela Soressi
22 giugno 2015

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it