Dal cacao al cioccolato: il cluster più dolce lo trovate a Expo

Dal cacao al cioccolato: il cluster più dolce lo trovate a Expo

L’ultimo evento da Un Posto a Milano si conclude con l’ingrediente più amato: il cioccolato. A parlarne c’erano i Grandi che con il cacao da anni preparano creazioni magnifiche.

Pinterest
stampa
knam
Sale&Pepe

Nell’aria il profumo di cioccolato caldo c’era già dal primo mattino, grazie agli chef che nelle cucine del ristorante stavano preparando tutto per lo showcooking di Ernst Knam.

95555Ma facciamo un passo indietro per raccontare l’ultima mattinata di incontri su Expo2015 che La Scuola di Cucina di Sale&Pepe ha organizzato da Un Posto a Milano, il ristorante all'interno di Cascina Cuccagna: la serie “Sapori&Profumi” ha visto il susseguirsi di nove appuntamenti, uno più intenso dell’altro, che ci hanno permesso di immergerci nell’atmosfera di quello che, da venerdì 1° maggio, è l’evento dell’anno.

Ogni Cluster è stato raccontato e assaggiato, come un menu di nove portate. E alla fine arriva il dolce. Si chiama Cacao e Cioccolato, grazie al lavoro di Eugenio Guarducci, già fondatore e organizzatore da vent’anni di Eurochocolate a Perugia, e ora Official Content Provider del Cluster del Cacao e del Cioccolato per i sei mesi di Expo.

Intervistato dal direttore, Laura Maragliano, Guarducci ha raccontato, anche attraverso le immagini, come e cosa troveremo all’interno del padiglione di questo importante Cluster: il concept architettonico è stato curato, tra gli altri, dal Politecnico di Milano, e si sviluppa intorno all’idea di seguire, come fossero delle vie, le striature di una fava di cacao.

Undici spazi ospitano i vari Paesi produttori di cacao, compreso uno spazio di 200mq che ospiterà i Distretti Italiani del Cioccolato: Torino-Piemonte, Perugia-Umbria e Modica-Sicilia, i tre territori che hanno segnato il legame del nostro Paese con la produzione di cioccolato di qualità; un’area di street food dedicata; fontane di cioccolato; e un’area relax, che si affaccia sulla darsena, con choco-sedute che permetteranno a tutti di ricaricare i proprio dispositivi mobili gratuitamente dato che, come afferma Guarducci: “Una cosa che di certo non si potrà non fare a Expo sarà fotografare”, tale la meraviglia delle strutture realizzate.

95557E perché no, nell’attesa sgranocchiare del cioccolato in tavoletta. Per farci gustare le mille consistenze che può assumere il cioccolato ci pensa il Re del cioccolato, Ernst Knam. Non prima però di saperne un po’ di più della storia di questo ingrediente che un tempo era usato solo come spezia, come ci ricorda in un video Vittorio Castellani, aka Chef Kumalè, assente giustificato di questo ultimo appuntamento, che ci ha voluto comunque lasciare con un goloso ricordo a base di Mole Poblano.

Lo showcooking di Knam, degna conclusione di una mattinata ricca di informazioni, ha fatto aumentare l’acquolina in bocca ai presenti a ogni trasformazione del cioccolato: liquefatto, addizionato di panna e montato a mousse, e trasformato infine in un delizioso dessert a base di cioccolato Sao Thomè e lamponi, con crumble di cioccolato, gelatina di lamponi, sale maldon, pepe e menta liofilizzata. Una vera leccornia che potrete provare a ripetere anche voi seguendo la ricetta.

Ilaria Mazzarotta
Foto di Andrea Delbò
aprile 2015

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it