Rossi5Capire il territorio e i suoi vitigni autoctoni: è questa la qualità che vorremmo ritrovare sempre nei viticoltori italiani (e non), ed è questo che possiamo raccontare dell’azienda Caprai, da anni motore trainante e punto di riferimento di tutta la regione. Più accessibile del blasonato “25 Anni”, il Sagrantino di Montefalco “Collepiano” si caratterizza alla vista con un bel colore rubino vivo, espressivo e di buona consistenza. Si offre al naso con note piacevoli di frutta scura a bacca piccola, mirtilli, ribes nero, prugne in confettura. La spezia è
un inconfondibile chiodo di garofano. Bisogna lasciarlo respirare un po’ perché sprigioni i sentori animali
dell’invecchiamento, così caratterizzanti nel sagrantino. Al palato è compatto, possente, già morbido malgrado i tannini siano ancora in evoluzione. La persistenza in bocca è lunga e piacevolmente sapida.