Vota

Rossi10Da un assemblaggio di sangiovese e colorino nasce il Luenzo, bella espressione del territorio al quale appartiene. Alla vista si rivela rubino fitto, estremamente luminoso e denso. Le note che si sprigionano dal bicchiere sono tostate e balsamiche, di grande intensità. Escono poi aromi di ciliegia marasca, piccola frutta di bosco, speziatura di liquirizia, eleganti note boisé e accenni di caffè. In bocca è grasso e strutturato, serrato nel tannino di buona maturità, decisamente caldo, ben equilibrato da un’acidità ancora viva. Nel finale, elegante e lungo, ritorna il frutto e la liquirizia.