Vota

Rossi1Il progetto vitivinicolo parte nel 1978 contemporaneamente alla nascita della Comunità. Oggi, a distanza di trent’anni, con oltre cento ettari di vigne e 6000 metri quadrati di impianto per la lavorazione delle uve, San Patrignano è una realtà di straordinario successo che Andrea Muccioli e i ragazzi della Comunità rinnovano a ogni vendemmia con etichette di prestigio, fra le quali la riserva Avi, eccellente sangiovese di Romagna dalla trama lucente e profonda, armonico e virtuoso. L’equilibrio al palato giunge con tannini finissimi e generosa morbidezza alcolica, capace di veicolare lunghi aromi di frutta rossa, viola mammola, spezie dolci, tabacco e venature balsamiche. Nel nome, la dedica “A Vincenzo”, il fondatore della Comunità.