Vota

Bianchi5La vocazione vitivinicola di La Vis risale al popolo dei Reti, dai quali ha origine anche il marchio dell’azienda, l’antico amuleto rappresentato da una ruota ancestrale. È questo il simbolo del dinamismo e della forza– dal latino vis – che con i suoi raggi aggrega sinergicamente l’attività produttiva e sociale svolta dagli oltre ottocento soci che compongono la cooperativa. Il “Progetto Qualità” ha dato vita in questi anni alla linea “Ritratti”, della quale fa parte anche l’eccellente Bianco, dal colore dorato e brillante. Il ventaglio aromatico che regala è una progressione intensa e affascinante di frutta gialla matura, pesca, ananas, profumi di fioritura estiva, venature cremose di vaniglia, erbe aromatiche e raffinati accenti minerali. Al palato il vino scorre morbido e avvolgente, confermando grande complessità e pienezza gustativa, con una bella sapidità in evidenza, che dona un lungo finale leggermente ammandorlato e fruttato. Le etichette della linea Ritratti raffigurano gli splendidi dipinti di Giovanni Segantini