Vota

Bianchi5Alla vista risplende giallo e lucente come oro purissimo. Delizia l’olfatto con straordinari sentori caldi e solari di frutta tropicale, albicocca, erbe aromatiche, agrumi, nocciole e crema pasticcera. La finezza espressiva degli aromi che sprigiona è pari alla loro intensità. Altrettanto superbo al palato, dove avvolge con tocco serico e corpo magnifico, modellato su un frutto quasi masticabile, mai opulento. Il calore alcolico, la morbidezza glicerica e la sapidità minerale si esprimono all’unisono e lasciano presagire una capacità di evoluzione negli anni a venire rara per un bianco. Dimenticare una bottiglia in più in cantina per qualche lustro ripagherà la pazienza con assaggi ancor più mirabili. Un’altra entusiasmante prova d’autore di Paolo De Marchi, agronomo,enologo, deus ex machina di Isole e Olena.