Come fare la pasta frolla

Crostata
Sale&Pepe

La pasta frolla è la base per la preparazione di tartellette e crostate. I suoi ingredienti sono farina, zucchero, burro e uova che possono essere arricchiti, di volta in volta, con scorza di limone grattugiata, vanillina, scorza d'arancia o cannella.
La sua lavorazione è semplice e facile, richiede solo burro di eccellente qualità, uova fresche, mani fredde e velocità di lavorazione, per evitare di alterare il sapore del burro con il calore delle mani. Puoi preparare la pasta frolla anche nel mixer; frulla tutti gli ingredienti alla massima velocità fino a quando si sarà formata una palla: bastano pochi secondi perché la pasta non deve scaldarsi.

Per preparare una frolla perfetta devi calibrare bene gli ingredienti di base: le dosi di burro e di zucchero devono essere sempre metà rispetto alla farina. La lavorazione degli ingredienti deve essere rapida e fatta con mani ben fredde: eventualmente passale sotto l'acqua ghiacciata e asciugale rapidamente. In questo modo la pasta non si riscalderà, acquistando la giusta consistenza.

La pasta frolla va maneggiata il meno possibile, con le punte delle dita. Al momento di foderare lo stampo fai così: arrotolala sul matterello e srotolala direttamente sullo stampo; premi poi delicatamente con le dita per farla aderire ai bordi e passaci sopra il matterello per eliminare la parte eccedente.
Se non hai il tempo di fare la pasta frolla, puoi usare quella già pronta che trovi al supermercato. Acquista quella già stesa in un disco e mettila nello stampo, utilizzando la carta da forno che c'è nella confezione. 

Con le ricette di Sale&Pepe impara a fare la pasta frolla in casa e scopri i modi migliori per utilizzarla con creatività e gusto.

Tecnica base

Pasta frolla: gli errori da evitare

Se le uova sono troppo fredde non si amalgamano bene alla farina e la pasta non risulta omogenea.
Se si aggiunge più zucchero la pasta diventa molto friabile, tende a sgretolarsi e cuocendo diventa scura.
Se l'impasto viene lavorato a lungo diventa elastico e durante la cottura si ritira.
Se non si lascia riposare la pasta quando si stende, si attacca al matterello e si rompe.

Tecnica base per crostate

Ricette di crostate con la pasta frolla

Regole d'oro per un'ottima pasta frolla

Il burro deve essere morbido al punto giusto (toglilo dal frigo 2 ore prima di usarlo): se è troppo duro, forma dei grumi nell'impasto; se è troppo morbido, rende la pasta elastica e difficile da stendere; poi si ritirerà in cottura. I pezzetti di burro non devono essere più grossi di una noce, altrimenti ci vorrà troppo tempo per impastarli con la farina.
Le uova devono essere a temperatura ambiente.
Ci sono due sistemi per fare l'impasto: uno prevede di mettere l'uovo leggermente sbattuto al centro della fontana e aggiungere anche il burro a pezzetti, mescolando insieme i due ingredienti prima di unirli alla farina. L'altro consiste nell'impastare prima farina e burro e poi unirvi l'uovo. Lo zucchero e un pizzico di sale possono essere aggiunti alla farina prima di fare la fontana oppure si possono mettere al centro della fontana prima degli altri ingredienti.
La lavorazione deve essere il più rapida possibile per non scaldare gli ingredienti. È importantissimo, poi, far "raffreddare" la pasta nel frigo per 1 ora prima di cuocerla.

La conservazione della pasta frolla

La pasta frolla si conserva in frigorifero per 2-3 giorni: avvolgila bene in pellicola per alimenti in modo che si mantenga morbida.
Per una conservazione più lunga introduci la pasta in un sacchetto da freezer e congelala: si manterrà per almeno 3 mesi. Prima di utilizzarla falla scongelare preferibilmente in frigorifero.
Puoi congelare anche il guscio di frolla già cotto: in questo caso utilizza per la cottura uno stampo usa e getta, lascia raffreddare la pasta nello stampo, avvolgi il tutto nella pellicola e riponi nel congelatore.

Idee romantiche a base di pasta frolla

COME PREPARARE I BISCOTTI DI PASTA FROLLA

La pasta frolla salata

La pasta frolla è la base per preparare la crostata, una delle torte classiche della nostra tradizione. Ci sono molti modi per farcirla: con un semplice strato di marmellata o di crema oppure con frutta fresca. Ma non tutti sanno che la frolla, preparata con una ridottissima dose di zucchero (non pi di 10 g) e un'adeguata dose di sale, va bene anche per torte salate e quiches.

Tecnica base

Ricetta di torta salata con pasta frolla

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it