Terrine

Le terrine sono a tutti gli effetti degli sformati che prendono il nome dal contenitore in cui vengono cucinati e serviti in tavola. A seconda dei casi, la preparazione viene presentata senza l’apposita teglia in cui è stata cotta e sistemata sopra un vassoio assieme a un contorno di purè, verdure fresche o ortaggi saltati in padella con qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Le terrine sono adatte sia come antipasto che come secondo piatto, se vengono presentate assieme a contorni di verdure di stagione. Le terrine più apprezzate sono quelle a base di carne, ma in questi ultimi anni anche quelle contenenti formaggi o verdure iniziano a riscuotere un buon gradimento. Le terrine si possono servire calde, tiepide o fredde a seconda degli ingredienti che contengono e si portano in tavola intere. Invece, una terrina più adatta a essere proposta come secondo piatto è quella rustica a base di tacchino e castagne. Chi invece preferisce le specialità a base di verdure potrà optare per una terrina a base di zucchine e fiori di zucca o carote, piselli, patate novelle e porri freschi.