Gli alchechengi con sbrinz

  • recensioni
alchechengi-con-sbrinz
Sale&Pepe

Ingredienti

CREA LISTA DELLA SPESA

Preparazione degli alchechengi con sbrinz

Per un aperitivo semplice ma d’effetto, oggi ti suggeriamo gli alchechengi con sbrinz, una ricetta che coniuga il sapore acidulo di questi frutti esotici con la dolcezza del miele e il gusto del formaggio: segui qui i passaggi della preparazione e realizza il piatto in pochi minuti.

1) Apri le foglie degli alchechengi – senza però staccarle dai frutti – e piegale all’indietro, raccogliendole a ciuffo. Una volta scoperte le bacche, puliscile con un panno umido e tagliale a metà, affondando il coltello per 3/4 della loro lunghezza.

2) Riduci in scaglie lo sbrinz e farcisci ognuno degli alchechengi con un pezzetto di formaggio. Cospargi i frutti con un filo di miele e servi. 

Alchechengi con sbrinz: informazioni sul piatto e varianti

Gli alchechengi appartengono alla stessa famiglia del pomodoro e della patata e sono dei frutti che arrivano dal Perù. Nell’aspetto assomigliano a ciliegie di colore arancio, avvolte in foglie leggerissime dalla consistenza simile a fogli di pergamena. Degli alchechengi sono commestibili solo le bacche (non le foglie), che vanno mangiate ben mature, quando la buccia è completamente arancione o giallo paglierino. Il sapore acidulo di questi frutti (che si trovano in autunno) si sposa sia con i formaggi, sia con i dolci, non a caso gli alchechengivengono spesso usati per guarnire le torte, per preparare delle marmellate o glassati con il cioccolato. La ricetta degli alchechengi con sbrinz che qui ti abbiamo presentato può essere realizzata anche usando altri frutti, come datteri freschi denocciolati, oppure prugne e albicocche morbide essiccate.

Condividi la ricetta

Valuta la ricetta

Vota



Abbina il tuo piatto a



  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it