DonnaModerna
Menu vegetariano per un pranzo tra amici

Menu vegetariano per un pranzo tra amici

Una tavola minimal chic e un menu tutto vegetariano, fra tocchi etnici e suggestioni green

Pinterest
stampa
FEBBRAIO-2014-281
Sale&Pepe

Per un pranzo leggero e informale fra amici un menu vegetariano è l'ideale.

N114969on c’è niente di più rilassante di condividere qualche ora con gli amici attorno a una tavola imbandita. Soprattutto quando, tra chiacchiere e assaggi, si dispiega una ricca infilata di piatti vegetariani, capaci di soddisfare appieno anche un fanatico della bistecca. L’allestimento, minimale e raffinato, è giocato sul bianco e sui colori neutri ed esalta i tocchi di verde che entrano dal giardino e si ritrovano nelle piante e nei complementi di arredo, quasi ad anticipare le note cromatiche delle erbe che arricchiscono i piatti. Un pranzo green è l’occasione per mettere alla prova ingredienti inediti, scelti con cura nell’orto, o nei mercatini bio e abbinati in un gioco stuzzicante basato su contrasti o affinità.114953

Così è per la prima portata, il crostone con cipolle caramellate e crema di noci. La spiccata dolcezza di questo piatto viene addirittura esaltata dalla nota, opposta e decisamente intensa, del formaggio erborinato.

Seguendo il leitmotiv di una cucina naturale e home made, dopo l’antipasto arriva in tavola la teglia gratinata di gnocchi: fatti a mano, sono un armonico trionfo di sapori dell’orto, con l’impasto di patate e ortiche e il condimento alle cipolle.

Perfettamente equilibrato è il mix di aromi mediterranei delle polpette di legumi e verdure, il secondo ideale per non rimpiangere la mancanza della carne e che, volendo, si può realizzare anche in versione gluten free, sostituendo al pangrattato circa mezz’etto di patate in fiocchi.

Indispensabile la freschezza donata dall’insalata, al palato un po’ amarognola, per via della belga, e insieme zuccherina, per la frutta.

114955Golose bontà

Sulla tavola non può mancare qualcosa da sgranocchiare: ecco arrivare, sfornati di giornata, i bocconcini di pane di segale che accompagnano secondo e contorno, ma anche un piccolo tagliere di formaggi, con caprini stagionati o caciottine alle erbe, da fine pasto.

Il momento del dessert è un esotico viaggio gastronomico: i budini di riso sono profumati di cocco e cardamomo, mentre la crema, una pasticcera senza latte, ha l’aroma speziato del “chai”, il tipico tè indiano. Qualche petalo è quel che serve per completare con garbo un menu di grande semplicità e disinvolta eleganza.

A cura di Francesca Romana Mezzadri, ricette di Alessandra Avallone, foto di Stefania Giorgi, styling di Laura Mauceri. 

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it