Come pesare il cibo con le mani

Come pesare il cibo con le mani

Con la guida della British dietetic Association si può calcolare la giusta quantità di cibo da mettere nel piatto usando come unità di misura le proprie mani

Pinterest
stampa
riso
Sale&Pepe

Qual è la giusta quantità di cibo da mettere ogni giorno nel piatto? E’ una domanda comune a molti, soprattutto se si cerca di alimentarsi in modo sano. Spesso, infatti, anche i cibi più salutari come la frutta e la verdura se consumati in quantità eccessiva possono aumentare l’apporto calorico quotidiano. Un aiuto arriva dalla British Dietetic Association, che ha messo a punto un sistema per misurare la giusta porzione di cibo usando come unità di misura le proprie mani.

La guida, pubblicata qualche giorno fa sul quotidiano Daily Mail (per info clicca qui ), spiega nel dettaglio come calcolare la porzione giusta di cibo in base alla misura della propria mano e al tipo di alimento:

Pasta, riso e patate

La giusta quantità corrisponde a un pugno chiuso, circa 75 g: la pasta e il riso raddoppiano il proprio peso durante la cottura assorbendo acqua. Le calorie sono destinate ad aumentare una volta che si aggiungono i condimenti. Un pugno di patate corrisponde a 180 g.

Carne

La porzione ideale dovrebbe essere grande quanto il palmo della mano e spessa quanto un mazzo di carte, corrispondente più o meno 100 g. Sarebbe bene limitare il consumo di carne rossa, optando per le carni bianche alternate ad altri alimenti proteici, come il pesce o i legumi.

Pesce

Per quello bianco come il merluzzo, il nasello o la spigola, ricchi di proteine e poveri di grassi, la porzione giusta corrisponde alla misura della mano intera, dita incluse. Fa eccezione il pesce azzurro come salmone, sardine e sgombro, ricchi si di omega 3 ma anche di grassi: la porzione può essere grande come il solo palmo della mano, circa 100 g.

Olio, burro e condimenti

Meglio non superare la quantità di un cucchiaino da tè al giorno: adottando la mano come unità di misura non si dovrebbe mai andare oltre la metà del pollice.

Verdure

Per gli spinaci e le altre verdure in foglia, insalate comprese, la dose è di 2 pugni, corrispondenti a circa 80 g. Per gli altri ortaggi la giusta porzione è quella equivalente a 1 pugno.

Formaggio

Per calcolare la quantità giusta, corrispondente a circa 30 g, accostate i due pollici per calcolare la lunghezza e lo spessore della fetta.

Frutti di bosco

Ribes, mirtilli, fragole, lamponi e more: la giusta porzione si calcola mettendo i palmi delle mani a coppa, pari a circa 80 g. Si consiglia di consumare questa porzione tre volte durante l’arco della giornata.

Frutta secca

Ricca di grassi insaturi, è un salutare snack spezzafame. Attenzione alla quantità, che deve stare nel palmo di una mano.

Torte

La fetta ideale non deve superare la larghezza e la lunghezza di due dita della nostra mano.

Silvia Tatozzi
17 febbraio 2016

Foto Flickr/Beatrice Murch

Commenti

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it