Mercatini di Natale: 5 itinerari da non perdere

Mercatini di Natale: 5 itinerari da non perdere

Specialità enogastronomiche, artigianato locale e tante iniziative speciali animano i mercatini di Natale italiani, da visitare per una vera immersione nell’atmosfera festiva.

Pinterest
stampa
Marcia Selva_48_2b
Sale&Pepe

Siete già alle prese con i ritmi frenetici che caratterizzano il mese di Dicembre e vi state chiedendo come staccare da tutto per trovare un po’ dell’atmosfera magica del Natale? Oggi abbiamo deciso di portarvi alla scoperta di 5 mercatini di Natale italiani, luoghi in cui il tempo si ferma, in cui gustare le specialità gastronomiche tipiche e acquistare prodotti autentici dell’artigianato locale, magari unendo alla gita per lo shopping anche un weekend fuori porta per visitare le incantevoli città che ospitano i mercatini.

152007L’Alto Adige è senza dubbio tra le regioni italiane in cui la tradizione dei mercatini natalizi è più consolidata e affascinante. Quest’anno i Mercatini Tradizionali di Merano compiono 25 anni e per l’occasione saranno ancora più numerosi gli artigiani presenti nelle caratteristiche casette di legno in cui acquistare i manufatti di artigianato altoatesino: sono stati tutti selezionati da una Commissione organizzatrice che ne ha accertato la qualità e soprattutto il rispetto per tradizione, originalità e artigianalità. Non mancheranno gli assaggi golosi; da provare la vellutata di formaggi di montagna bio con crostini di Schüttelbrot presso lo stand Markus & Peter e lo gnocco di grano saraceno con cuore morbido di formaggio di malga dello stand Wunderbar.

Una tradizione che si ripete puntuale durante tutto l’avvento in molte città che ospitano i mercatini è l’apertura della casella del calendario dell’Avvento; anche a Vipiteno potrete vivere ogni giorno questo rituale, immersi nel fascino della città più alta dell’Alto Adige a quasi 1.000 metri di quota. L’atmosfera di Vipiteno è particolare perché unisce l’impianto tardo-medioevale con le caratteristiche di una cittadina mineraria, che è possibile ripercorrere seguendo i percorsi delle Miniere di Monteneve, tra le cave di argento, piombo e zinco. A tema anche una specialità gastronomica presentata quest’anno tra le novità: è il Bergwerksgröstl, un antico piatto a base di patate cotte, carne e cipolla arrostite insieme in una padella che veniva preparato in miniera (Bergwerks infatti significa miniera in austriaco). Se avete voglia di mettere le mani in pasta davvero potrete frequentare i corsi di cucina natalizia per imparare a fare il vin brûlé, i dolci di Natale e i canederli.

Lo scenario del mercatino di Natale a Selva di Val Gardena, ai piedi del massiccio del Sella nelle Dolomiti, è davvero unico e lo si intuisce già dal nome che è stato scelto per la manifestazione. Mountain Christmas, infatti, vuole portare idealmente nel centro del paese le piste da sci, con tanto di cabine della funivia in legno appese lungo il centro pedonale. Qui, passeggiando tra le tradizionali casette, è possibile gustare il pan di zenzero, il vin brulé, le torte fatte in casa, la cioccolata di produzione artigianale. Se oltre allo shopping di prodotti artigianali locali cercate qualcosa di inusuale, segnate in agenda la 21esima edizione del Concorso di scultura nella neve che si svolgerà dal 27 al 30 dicembre, un’occasione unica per vedere trasformarsi la neve in vere opere d’arte!

152005L’area archeologica del Teatro Romano nel cuore di Aosta si trasforma in un villaggio alpino durante le settimane che precedono il Natale per il famoso Marché Vert Noël. Se cercate idee regalo potrete scegliere tra le tante proposte dei mercatini: prodotti eno-gastronomici tipici valdostani, manufatti d’artigianato locale in legno o oggetti d’antiquariato, articoli e accessori di abbigliamento in lana cotta e feltro. E dopo la passeggiata in centro città concedetevi una coccola di benessere alle vicine terme, un’idea perfetta per un weekend ad alta quota!

152003Dal 1981, primo anno della sua realizzazione, è un enorme albero di Natale il simbolo del Natale di Gubbio, nel cuore dell’Umbria. Si tratta di un albero da record, il più grande del mondo, realizzato con luci che per oltre 750 metri illuminano le pendici del Monte Ingino alle spalle della città medioevale. Uno spettacolo colorato da ammirare anche dai mercatini cittadini nei giardini di Piazza 40 Martiri, animati dai tanti stand in legno in cui trovare idee per lo shopping natalizio. E se volete godere di un panorama unico su Gubbio (e non soffrite di vertigini!) è d’obbligo un giro sulla ruota panoramica.

Claudia Minnella
dicembre 2017

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it