DonnaModerna
Idee per Pasqua: come utilizzare in modo creativo colomba e uova

Idee per Pasqua: come utilizzare in modo creativo colomba e uova

Come usare i dolci simbolo della Pasqua come ingrediente per dolci golosissimi. A darci qualche suggerimento furbo è un fuoriclasse della pasticceria

Pinterest
stampa
Uova cioccolato
Sale&Pepe

Pasqua si avvicina e puntualmente, nei giorni che la precedono, arrivano nelle nostre case dolcissime colombe e golose uova di cioccolato a deliziare il palato di tutta la famiglia.

Buonissime così al naturale, colomba e uova di cioccolato possono essere l’ingrediente principale di piatti con cui cimentarsi sia per portare sulla tavola pasquale un tocco creativo sia, passati i giorni di festa, per utilizzare colomba e uova rimasti in dispensa.

140945Abbiamo incontrato il pasticciere Alessandro Comaschi della Pasticceria Martesana di Milano, che ha una lunga militanza nelle principali pasticcerie meneghine e importanti esperienze all’estero, per scoprire con lui come utilizzare colomba e uova di cioccolato in un modo che non ci si aspetta!

Il primo consiglio che Alessandro Comaschi ci dà è su come conservarle: “Per preservare freschezza e sapore di uova e colomba è importante riporle in un luogo fresco e asciutto, non umido, al riparo dalla luce diretta del sole. La colomba aperta può essere conservata in un sacchetto di plastica, avendo l’accortezza di far uscire più aria possibile per evitare che secchi. In ogni caso è importante ricordare che una buona colomba artigianale ha una durata limitata perché priva di conservanti, quindi va consumata nel mese successivo alla sua preparazione”.

140951Il cioccolato delle uova, specialmente se fondente, si presta per tanti utilizzi in pasticceria. “Si va dalle semplici scagliette realizzate con la grattugia e impiegate per decorare tiramisù o torte”, ci spiega Comaschi, “alle creme preparate aggiungendo a una base di classica crema pasticcera il cioccolato fuso. Spazio a muffin, budini, crostate e torte… se però vi è rimasto un intero uovo ecco l’idea creativa: trasformatelo in un raffinato guscio che renderà anche il più classico profiterole un dolce super moderno!”

Per realizzarlo basta separare le due parti dell’uovo usando un coltello affilato e leggermente scaldato e riempirle con bignè farciti con crema pasticcera e ricoperti di crema al cioccolato. Ciuffetti di panna e scaglie di cioccolato rendono quest’uovo ancora più goloso!

Anche la classica colomba può essere molto versatile: Comaschi ci consiglia di tostarla in forno e inzupparla con la bagna che preferiamo per evitare che secchi, per poi unirla a panna, creme o frutta per dessert utilissimi a recuperare gli ingredienti avanzati nella nostra cucina. Ma avreste mai pensato di usare la colomba per farcire la pasta? Alessandro Comaschi ci ha regalato la ricetta dei suoi tortelli alla colomba, in cui il dolce simbolo della Pasqua diventa il ripieno di un primo inusuale: da provare assolutamente per lasciare senza fiato i nostri ospiti!

140943

TORTELLI ALLA COLOMBA

Ingredienti per 6-8 persone

Per la sfoglia:

250 grammi di farina semola di grano duro

3 uova intere

5 grammi di burro aromatizzato al rosmarino (preparato mescolando il burro a temperatura ambiente con il rosmarino e lasciandolo riposare in frigorifero una notte)

3 grammi di sale

Per la farcia:

100 grammi di colomba spelata

10 grammi di succo di frutto della passione, privato dei senza semi

17 grammi di polpa di mango

8 grammi di burro

un pizzico di sale

140949Mescola tutti gli ingredienti per la pasta e impasta fino ad ottenere un impasto dall’aspetto liscio e uniforme, forma una palla, avvolgila in pellicola alimentare e fai riposare in frigo una notte. Prepara la farcia frullando insieme tutti gli ingredienti necessari, fino a ottenere un composto omogeneo e non troppo liquido.

Stendi l’impasto dei tortelli e ottieni una pasta spessa circa 1 mm, taglia dei quadri da 10cm di lato, spennella i bordi con uovo sbattuto, farcisci con il ripieno e chiudi formando dei triangoli, facendo attenzione a far uscire aria dall’interno dei tortelli per evitare che si formino delle bolle in cottura.

140953I tortelli devono riposare in frigo per 2-3 ore prima della cottura. Porta a ebollizione l’acqua, sala e cuoci i tortelli per 4-5 minuti; scola e salta i tortelli in padella con burro e rosmarino. Impiatta i tortelli e completa il piatto con scaglie di mandorle tostate e parmigiano reggiano.

Claudia Minnella
aprile 2016

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it