9 curiosi ingredienti per una super cena portafortuna

9 curiosi ingredienti per una super cena portafortuna

Come per gli esami importanti e per la finale di campionato, l’inizio di un nuovo anno ha la tendenza a rendere anche i più scettici un po’ scaramantici. Ecco cosa portare in tavola a Capodanno per sorprende gli ospiti e corteggiare la dea bendata. Nessuno qui è superstizioso, naturalmente, ma… perché rischiare?

Pinterest
stampa
CAPODANNO_2017_18
Sale&Pepe

In tutto il mondo, il 31 dicembre è un giorno ricco di tradizioni e rituali simbolici. In Giappone, a Capodanno, tutti puliscono a fondo la loro casa per timore che il dio del nuovo anno non faccia loro visita. Gli olandesi fanno un falò con gli alberi del Natale appena passato per eliminare il vecchio e accogliere il nuovo. In Scozia è considerato un buon auspicio - dopo che l'orologio ha battuto la mezzanotte - se la prima persona a entrare in casa è un uomo alto, bruno e bello (da dove vengo io, la cosa è da considerarsi fausta ogni sera dell'anno).

Molte delle tradizioni di Capodanno più radicate al mondo ruotano attorno all’atto del mangiare, con certi cibi che fungono da simbolo delle speranze e dei desideri per il futuro di chi li mangia. Ricorrenti gli alimenti che simboleggiano ricchezza, prosperità, avanzamento, lunga vita e altre belle cose che potrebbero  accadere nel prossimo anno. Alcuni, come cotechino e lenticchie, sono molto familiari, e non ci soffermeremo, ma altri sono curiosi e insoliti. Ve li presentiamo, ricordando che sono invece proibiti gamberi, aragoste, granchi et similia: sono tutti animali che camminano all’indietro, e quindi rappresentano regresso e assenza di miglioramento, mentre i volatili vanno evitati nel caso che la fortuna… metta le ali e voli via!

 

1_Cibo a forma di anello o comunque tondo

Perfette per la colazione il 1° gennaio sono ciambelle con il buco e doughnut, meglio con il miele, altro, dorato simbolo di dolcezza e ricchezza. Vanno bene ciambelloni, budini, frittelle e savarin; anche le macine o biscotti simili, basta che abbiano la forma desiderata: il cerchio rappresenta infatti l'anno che si chiude. Il principio del tondo come simbolo di eternità e buon auspicio di lunga vita è comune anche in altre culture. Nelle Filippine a Capodanno è di buon augurio lasciare spazio nello stomaco, per poter mangiare 13 frutti tondi, perché il numero porta fortuna. La frutta tonda e color oro, tipo kumquat, arance e mandarini, è quindi un super portafortuna, a patto che sia fresca e con le foglie ancora attaccate.

 

2_La melagrana

È rossa - di per sé un portafortuna – ed è piena di semi, simbolo di prosperità. Nella mitologia greca e romana pianta e frutto erano amati dalle dee Venere e Giunone, rappresentate spesso con una melagrana in mano a indicare fertilità e ricchezza. In Grecia infatti, quando il nuovo anno fa capolino, si usa buttare con forza per terra una melagrana di fronte alla porta di casa: si aprirà e rivelerà il numero dei semi a simboleggiare prosperità e fortuna. Più semi, più fortuna. E ricordatevi poi di pulire il pianerottolo, se no comincerete l’anno con uno scivolone.

 

3_Un pesce intero

Arrosto, solitamente. Per i Cinesi, un pesce intero servito con testa e coda intatte rappresenta un buon inizio e una buona fine per il prossimo anno. Inoltre, il vocabolo cinese per pesce, 'yu' ha un suono simile a quello che significa abbondanza. I pesci sono fortunati tre volte: le loro squame ricordano delle monete; solitamente viaggiano in gruppo, il che raffigura prosperità, e infine nuotano in avanti, a simboleggiare il progresso. Un bel pesce arrosto ha l'ulteriore vantaggio di rispettare le risoluzioni dietetiche di Capodanno che probabilmente avrete fatto.

 

4_Fagioli con l’occhio

Già nel tardo Medioevo, in alcune zone di Francia e Spagna si considerava portafortuna la tradizione di consumare fagioli il giorno di Capodanno, come da noi si fa con le lenticchie. Ma se volete stupire, a cena preparate l’Hoppin’ John. Originario dell’Africa occidentale, questo piatto di fagioli con l’occhio e riso - un altro portatore di abbondanza - è diventato una consuetudine di Capodanno negli stati del Sud degli Stati Uniti, dove i fagioli con l’occhio sono considerati di buon auspicio per la loro somiglianza con le monete. Per un anno nuovo prospero e fortunato al 100%, serviteli con pane di mais (dal colore dorato) in accompagnamento. E non dimenticate di spargere una manciata di riso crudo sulla tavola per un augurio extra!

 

5_Soba Noodles 

Non è elegante, ma per una volta l’anno succhiate i soba noodles (pasta di grano saraceno tipica della cucina del Sol Levante, simile a tagliolini o spaghetti) senza romperli. In Giappone ma anche in Cina questi lunghi spaghetti di grano saraceno simboleggiano lunga vita e sono quindi molto fortunati, ma solo se li mangiate senza masticarli o romperli. Quindi, chiedete perdono ai commensali e, come direbbe Paperino, slurpateli. Una vita lunga non si nega a nessuno.

 

6_Maiale

Molte culture al mondo considerano il maiale come il più fortunato di tutti i cibi da consumare a Capodanno. Perché i maiali sono rotondi, il che rappresenta prosperità (non aumento di peso). In Austria, Ungheria, Portogallo, Spagna e Cuba rappresenta il miglioramento perché è un animale che non cammina mai all'indietro e scava il terreno con il naso mentre procede, a simboleggiare il progresso. A Capodanno potete scegliere di mangiare il vostro maiale fortunato in qualsiasi modo, tra prosciutti, salsicce, zamponi, cotechini, pancetta, bacon, perfino un maialino arrosto intero. Se per qualche motivo non ne potete mangiare, sappiate che vale anche portare in tavola cibo a forma di maiale!

 

7_Aringhe marinate 

In Europa Occidentale, specie in Germania, Polonia e nei Paesi scandinavi, il mangiare aringhe marinate sott’aceto a mezzanotte pare assicuri un anno di generosità e ricchezza. L'aspetto argentato ricorda le monete e quindi la ricchezza. Non garantiamo il classico bacio al rintocco di mezzanotte.

  

8_Verdure a foglia verde

Assomigliano a cartamoneta e chi dice no a più soldi l'anno prossimo? Aggiungetele cavoli, zucchine, biete, broccoli, perfino il super trendy kale, alla vostra misticanza. Le bietole, che ricordano i “verdoni”, sono un must. In Belgio, è di buon auspicio mettere sotto i piatti una monetina o una foglia di cavolo. In Germania, Stati Uniti e Irlanda, infatti, è il cavolo “verde dollaro” a essere associato al denaro. Se non dovessero portare soldi, porteranno… salute.

 

9_Uva 

C’è un vecchio proverbio che recita: “chi mangia uva a Capodanno conta quattrini tutto l'anno”. E infatti fin dall'antichità l'uva è stata simbolo di abbondanza. In Spagna, Portogallo e Messico è tradizione per Capodanno mangiare dodici acini allo scoccare della mezzanotte. Leggenda vuole che a ogni acini corrisponda un mese dell'anno per il quale ci si augura la buona sorte. Tenetelo presente: siete avvisati nel caso ve ne capiti qualcuno più “asprigno”…

 

Francesca Tagliabue
dicembre 2017

 

 

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it