iaia guardo

Iaia Guardo

Si definisce stakanovista di sogni e produttrice di misteri e dolcetti. Questo il suo mestiere. Perde 84 chili dopo 30 anni passati a mangiare gelato mentre suona il pianoforte, scarabocchia su fogli e scrive storie. Sicula atipica, detesta il sole ma ama l’acqua.

Figlia unica viziata, convive con un intellettuale NippoTorinese guardando il rosso della lava dell’Etna al mattino e l’azzurro delle onde la sera. Scrive favole nere e graphic novel e ama stare rintanata con i suoi molteplici aggeggi tecnologici, sua smisurata passione.

Decide di lottare pubblicamente contro il cibo, suo più acerrimo nemico trasformando il suo storico blog di fumetti (dal 2004)  in  un atipico Food Blog. Il suo outing sul web e l’ironia nell’affrontare un disagio alimentare si tramuta, grazie ad un sorprendente passa parola, in qualcosa che va oltre ogni più florida aspettativa. Iaia conta  4.000 visite in media giornaliere sul suo blog, 8.000 followers su Twitter, 40.000 su Facebook, 120.000 su tumbr e più di 210.000 su Instagram, dove pubblica giornalmente illustrazioni con il suo alter ego Maghetta Streghetta.

Proprietaria dell’App Gikitchen scaricatissima sul web è stata nella Top Ten delle migliori su App Store. Il ricavato del suo libro “Le Ricette di Maghetta Streghetta” edito da Mondadori è devoluto interamente alla Lotta per la Ricerca contro il Cancro.