Vota

cerniaLa cernia è un pesce di mare, appartenente alla famiglia dei Serranidi molto diffuso nel Mediterraneo (è la preda più ambita dei pescatori subacquei); può raggiungere il metro e mezzo di lunghezza e i 60 chili di peso. Tuttavia,oggi, la maggior parte degli esemplari superano raramente i 10 chili, mentre sono abbastanza comuni quelli tra i 6 e i 9 chili. La cernia ha corpo robusto e un po’ compresso sui fianchi, con pelle piuttosto spessa e tre aculei in corrispondenza dell’opercolo.

Una delle varietà più conosciute e apprezzate è la cernia marrone, con carne bianca e saporita,adatta a qualsiasi preparazione (lessata, arrostita, in umido e anche nelle zuppe); viene catturata principalmente in primavera e, se è di grossa taglia, è consigliabile conservarla per 1-2 giorni in frigo prima di cucinarla.

C’è poi la cernia bianca, con corpo slanciato, di colore grigio nocciola tendente al bianco; si riconosce facilmente per la presenza di linee bianche tra l’occhio e l’opercolo; si può cucinare come quella marrone.

La cernia dorata, infine, ha una caratteristica macchia gialla sui fianchi che però sparisce rapidamente dopo che il pesce è stato pescato, ha forma più allungata e slanciata delle altre.