Vota

Olio Val di MazaraZona di produzione

L’extravergine Valle del Belice viene prodotto con le olive raccolte nei comuni di Castelvetrano, Campobello di Mazara, Ghibellina, Santa Ninfa, Partanna e altri comuni minori in provincia di Trapani; la frangitura delle olive avviene invece nei comuni di Gibellina, Poggioreale e Salemi. Il territorio di produzione dell’extravergine Val di Mazara corrisponde all’intera provincia di Palermo e ai comuni di Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita del Belice, Sciacca e Villa Franca Sicula in provincia di Agrigento.

Val di Mazara cultivar 

Oltre alla cultivar Nocellara del Belice, la produzione del Val di Mazara ricorre per il 90% alla Biancolilla e alla Cerasuola, mentre per il restante 10% si utilizzano altre varietà locali, quali l’Ogliarola Messinese, Giaraffa e Santagatese.

Caratteristiche organolettiche

Colore: verde con riflessi oro. Odore: intenso e fruttato, si possono distinguere il pomodoro verde, il carciofo e il cedro. Sapore: persistente, senza risultare pungente.

Valle del Belice cultivar 

L’extravergine Valle del Belice viene prodotto con la cultivar Nocellara del Belice, indicata sia come oliva da tavola sia come materia prima per la produzione di olio.

Caratteristiche organolettiche

Colore: verde con riflessi oro. Odore: intenso e fruttato. Sapore: denso, ricco, lievemente piccante con retrogusto di mandorla.

Lavorazione

Per entrambi gli oli, le olive, coltivate a un’altitudine che va dai 30 fino ai 240 m, vengono brucate a mano da metà settembre fino all’ultima settimana di ottobre. La molitura delle olive può avvenire con il procedimento a ciclo continuo o con il metodo tradizionale a freddo. La produzione di questo pregiato olio è quasi raddoppiata negli ultimi due anni, alimentando un importante mercato di esportazione verso gli Stati Uniti.

Conservazione

Lontano da fonti di calore e in luogo fresco e privo di luce per un anno dalla produzione.

Degustazione

L’extravergine Valle del Belice è consigliato a crudo su verdure, pesce in cottura e piatti della tradizione gastronomica mediterranea. L’extravergine Val di Mazara, allo stesso modo, può essere valorizzato da un consumo a crudo, ma risulta eccellente in minestre e bolliti.