peperoneIl peperone è un pianta erbacea, originaria dell’America centro-meridionale, oggi coltivata in molti Paesi. I frutti sono grosse bacche carnose, verdi, poi gialle, quindi rosse, secondo lo stadio di maturazione (esiste comunque una varietà che resta verde anche a maturazione completa). I peperoni si distinguono dal peperoncino per il contenuto inferiore di capsicina che li rende più «dolci».

Le varietà di peperoni sono numerose e si differenziano tra loro per forma e dimensioni dei frutti. La varietà dalle bacche più voluminose è la Grossum, di forma quadrangolare (il cosiddetto peperone a quattro punte), tra cui ricorderemo il «Peperone di Voghera », giallo e rosso, e il «Carnoso di Cuneo»,a forma di cuore e polpa soda. C’è poi la varietà Longum, a cui appartengono i peperoni di forma conica e allungata: tra questi il «Corno di bue o di toro», verde, giallo e rosso, con bacca molto grande e schiacciata, e il «Lungo Marconi», con frutti più piccoli e sapore più dolce.

Il peperone è un ortaggio molto utilizzato in cucina, si può mangiare crudo (in insalata) e cotto; è un ottimo contorno, si sposa perfettamente con la carne e con i sughi per la pasta, si abbina bene con i cereali e si presta alla cottura in padella, in forno, in umido ecc. Prima di usarlo è bene eliminare i semini e le nervature bianche interne (che sono piccanti) e spellarlo, passandolo sulla fiamma del gas fino ad abbrustolire la pellicola.