fagioliIl fagiolo è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Leguminose, con varietà rampicanti o nane. Originaria dell’America, questa pianta fece la sua comparsa in Europa nel XVI secolo.

Il fagiolo è costituito da un baccello, di diversi colori, contenente dei semi che rappresentano la parte commestibile. Questi si possono consumare freschi (generalmente in estate) o secchi.

Esistono molti tipi di varietà di fagioli, tra cui i cannellini, piccoli e bianchi, i fagioli di Spagna bianchissimi e a seme molto grosso (il baccello è invece verde pallido). Tra la varietà regionali ricorderemo i toscanelli, bianchi con un occhiolino nero. Questo legume ha contenuto proteico e valore energetico elevati (che tuttavia non perdono con la cottura).

Per cuocere i fagioli freschi occorre toglierli dal baccello (un momento prima di metterli in pentola per evitare che si induriscano), buttarli in acqua fredda e poi lessarli. Quelli secchi, invece, prima della lessatura vanno lasciati a bagno per almeno dodici ore. I tempi di cottura variano dai 40 ai 90 minuti per quelli freschi (il tempo massimo è per i fagioli di Spagna) alle due ore per quelli secchi.

I fagioli sono i protagonisti di moltissime preparazioni: dalla classica pasta e fagioli alle molte minestre e minestroni. Si possono abbinare anche a risotti e a umidi.