dragoncelloIl dragoncello è una pianta erbacea aromatica che cresce a cespuglio. La sua altezza può arrivare anche a un metro. Originaria dell’Asia centrale, è conosciuta anche con il suo nome francese «estragon». Le foglie lunghe e strette, di colore verde intenso, sono usate in cucina fin dal XVI secolo.

Crude servono a profumare insalate e salse come la Tartare e la Béarnaise, ma anche per decorare piatti freddi e in gelatina grazie alla loro forma sottile; cotte, si usano per aromatizzare piatti a base di pollo, anguilla e uova. Il dragoncello viene usato anche per profumare olio, aceto e senape. Il momento in cui il suo aroma è più sviluppato è tra la primavera e l’autunno. E poiché ha gusto piuttosto intenso, è consigliabile usarlo con moderazione.