CrescioneCrescione è il nome attribuito a diverse specie di piante. C’è il crescione d’acqua che cresce spontaneo lungo i ruscelli: ha foglie piccole, un po’ carnose, di colore verde cupo e lucente; è ottimo crudo nelle insalate, ma viene usato anche come guarnizione di piatti. Un tempo si poteva tranquillamente raccogliere questa pianta sulle rive dei corsi d’acqua ma oggi, con l’inquinamento, è meglio affidarsi a quelle coltivate.

Il crescione dei prati è invece una pianta erbacea spontanea con foglie abbastanza simili alla specie precedente, solo leggermente più allungate nella parte alta dello stelo; è ottimo crudo, in insalata. Infine c’è il crescione inglese, con sottili steli bianchi sulla cui cima svettano piccole foglie verdi di forma ovalizzata; questa pianta si può coltivare anche in casa; solitamente viene commercializzata in piccoli cestini.

Oltre che tritato e utilizzato per preparare burri aromatizzati da servire con carni alla griglia,oppure crudo e in insalata, il crescione può essere cotto per farne minestre e purè. Un purè di crescione comparve per la prima volta nel 1850 nel il