bellavistaTermine della cucina internazionale che indica un tipo di preparazione fredda, riservata soprattutto ai pesci, ai crostacei e alla piccola selvaggina. La parola è la traduzione letterale di «Bellevue», nome del castello della marchesa di Pompadour, dove la nobildonna riceveva il re Sole, e gli preparava con le sue mani straordinari manicaretti.

Un piatto «in bellavista » consiste in un pesce,un crostaceo o un volatile avvolto da gelatina e variamente decorato con verdure, rondelle di uova sode, maionese, foglioline di prezzemolo.